ITALIA LIBERA: IL PARTITO ETICO

Dopo un intenso e straordinario lavoro è stato adottato il Codice etico di Italia Libera, approfondito in Segreteria e sottoposto a tutti i Fondatori il 17 maggio. Siamo orgogliosi di essere il primo partito in Italia che, prima ancora di iniziare il proprio percorso politico, si sia dotato di regole di comportamento; norme necessarie perché non sia tradita  la fiducia che ciascuno sta riponendo nel principio #siamotuttifondatori.

Il Codice si propone infatti di portare nel quotidiano un modo di lavorare e di collaborare al di sopra dell’interesse personale del singolo. Il lavoro anche politico di Italia Libera deve essere sempre finalizzato al beneficio dell’intera comunità nazionale e giammai all’esclusivo vantaggio dei singoli Fondatori, di loro parenti, amici o di una ristretta cerchia di persone, soprattutto quando l’interesse del singolo o di un gruppo di Fondatori può configurare un danno, sia pure potenziale, per altri soggetti terzi ad Italia Libera o per coloro che appartengono alla fascia più debole della società.

Tutti, in genere, sono tenuti alla conoscenza delle norme del presente Codice Etico, e alla loro osservanza; è auspicabile che tutti si sentano in dovere di diffonderne il contenuto e chiederne il rispetto.

L’ignoranza delle regole di comportamento contenute nel presente codice, non esime colui che è tenuto a rispettarle, in relazione al ruolo ricoperto in Italia Libera, dalla responsabilità disciplinare conseguente la loro eventuale violazione.

Il Fondatore è tenuto a svolgere il proprio ruolo avendo cura del principale obiettivo perseguito da Italia Libera che può riassumersi nel presente univoco principio:

l’unità nella diversità: operare sempre per il bene di tutti. Non fare e non dire nulla che possa danneggiare qualcuno indebitamente

Il rispetto di queste semplici regole porterà ad agire al di sopra dei propri interessi personali e per il bene della collettività, che è lo scopo finale dell’attività politica di Italia Libera.

Il sincero ringraziamento a tutti i componenti dell’Ufficio Disciplina, coordinati dall’avv. Mauro Germani: avv. Sabrina  Numini, Ing. Nicola Giustino, Dott.ssa Clarissa Matrella, Dott. Rosario Pappolla, Avv. Fabio Pistorino.

Leggi il testo del Codice etico nella sezione Documenti.

No Comments

Post A Comment