IL SIMBOLO DI ITALIA LIBERA: BORDO TRICOLORE E AZZURRO NAZIONALE

Nelle ultime riunioni dell’Ufficio Comunicazione era emersa la necessità di iniziare a dare forma al simbolo che identificherà l’azione politica di Italia Libera. Grazie alla competenza di esperti, che hanno valutato non soltanto la novità e l’originalità del segno grafico ma anche il suo utilizzo politico ed elettorale, è stata posta alla consultazione dell’Assemblea dei Fondatori la scelta di tre ipotesi di simbolo.

Il voto ha portato alla scelta di un emblema che giocando con le iniziali di Italia Libera richiama la capacità di essere riconosciuti nel mondo (il made in Italy).

Il cerchio tricolore è un chiamo alla Bandiera ed alla Costituzione repubblicana che intendiamo onorare con il nostro impegno politico. L’azzurro nazionale, quello delle compagini sportive, è la Forza Popolare che ci spinge per fare in modo che la politica non sia più una partita truccata, ma una competizione dove in campo ci siano i migliori Italiani Liberi.

Sebbene la costituzione formale del Partito Italia Libera (il PIL, il prodotto interno e capacità produttiva nazionale) avverrà, come più volte annunciato, in un’assemblea pubblica in piazza con la sottoscrizione dinanzi al Notaio dell’atto costitutivo e dello statuto, è parso necessario accelerare i tempi sulla scelta del contrassegno che gli elettori troveranno sulla scheda elettorale e, prima ancora, nelle iniziative pubbliche che si svolgeranno a breve per concretizzare l’impegnativo lavoro svolto negli ultimi mesi da decine di Fondatori impegnati negli Uffici, nelle Commissione e nei Coordinamenti.

Il simbolo è fondamentale, ma è ancor più importante che inizi a circolare. E’ possibile scaricarlo in documento pdf. E’ necessario farlo conoscere, condividerlo via social network (facebook, whatsapp, instagram, etc.), per diffondere che a breve Italia Libera si costituirà ed inizierà il suo percorso verso l’uscita dall’Unione Europea e le elezioni.

Un ringraziamento speciale a Michele Giannoni, Eligio Ceccanei, Alessandro Carrieri e Danilo Franceschini che hanno coordinato il gruppo di lavoro per la scelta del simbolo.

 

No Comments

Post A Comment