BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 5 settembre 2018

Siam tre piccoli cinesi...



Cacciando il naso a destra e manca: La Cina in quel dell’Africa è sbarcata silenziosamente da tempo, è giunto il momento di chiudere, infatti grande “riunione” Cina e Presidenti africani, capi tribù e rappresentanti vari: aiuti economici, infrastrutture, centri culturali (sulla Cina), e mi par d’ aver sentito bene: armi…Sberluccichio nelle pupille, in fondo è quello che interessa di più i ai governi africani:  l’Africa muore sopratutto per le guerre interne tra capi, religioni e fra i due litiganti il terzo gode e penso che da domani in poi sarà la Cina.  Che la Cina porterà benessere in Africa, credo di si, certo per il suo tornaconto, ma ne beneficeranno tutti, ecco la differenza tra il popolo “formica laboriosa, con regole ben precise” e i fatti nostri, sono nostri e basta! e  tutto il resto del mondo “allegra cicala con tanti grilli per la testa”…Il programma Cina: Est, Europa, Africa, tutto cinese….programma che prevedo non tanto lontano, (riferire a Macron…ed i suoi interessi petroliferi, coloniali……fino a che non trova un neuro-psichiatra con la mania di tutti alti uguali e non lo piazzi su un lettino…), quindi al di là del fatto che inizio a pensare che forse faremmo meglio tutti a smetterla di intrufolarci nelle beghe altrui e guardare dentro casa nostra, sicuramente ci sarebbero già meno scaramucce, alzate di testa e forse ridimensionamento delle stesse, ma a questo ci penseranno loro e per dirla alla cinese: cavallo cavallo, tigre tigre (più o meno) sempre silenziosamente e direbbero: “La gente è intrappolata dalle convenzioni , come un pidocchio finito nelle mutande.
L’Italia, Stato che è vissuto nel mondo delle favole, di gente che ha trasferito la sua capacità di costruire con i mattoncini LEGO, direttamente sul territorio, (ero bravissimo!!), o affidare a medici il compito di monitorare le infrastrutture, affidare le stesse a chi era bravissimo a fare castelli di carta o dilettarsi a fare maglioncini per le bambole, sta crollando pezzo dopo pezzo, si sta sgretolando, è abbandonata nelle sue rovine,  si perde tempo e si cincischia con colpa tua, no sua, io stavo giocando a mosca cieca..dai è un bravo ragazzo,  poverino è un po’ scemo, mica puoi infierire…e via così…nessun colpevole praticamente e poi dai hanno fatto un’ offerta di denaro su perdoniamoli e dividiamo tra di noi…Forse che sia per questo che dove la natura ha distrutto non si ricostruisce, così è già distrutto e la colpa non è umana e poi del passato che c’importa tra l’altro anche a scuola non si studierà di più. Perchè? Perchè il numero di scuole non a norma, pericolanti è assai notevole! Ma possiamo fare come le Università: on line! Studia dove sei! e rimani l’ asino che sei!
Gan bei!! dilebbero i laboliosi, plesto lisolvelemo tutti i vostli guai! Siam tre piccoli cinesi zumpappà, che veniamo da pechino zumpappà, ti vogliamo salutare zumpappà….
Non ci resta che aspettare tenendo sopra la testa un elmetto da cantiere.
Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento