BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 9 maggio 2018

Forse : Traditi Eccellenti

Come ogni anno inizia, ora più che mai,  in quel del nostro Paese le giornate dedicate per non dimenticare i morti innocenti per mano della mafia in combutta comunque con tanti che parteciperanno alla "messinscena"…morti perchè si erano messi di traverso al potere mafioso e non solo…Peccato però che in qualche maniera continuiamo a vedere le stesse facce o parenti prossimi  e/o quei politici che in fondo con la mafia hanno sempre stretto rapporti econtinuano ad imperversare…Peccato perchè oggi, domani, dopo domani tutti ripeteranno le frasi dette e stradette (forse si, forse no, la fantasia poi corre), questi anti-paladini, anti perchè il termine paladino ha perso la sua purezza ed in Sicilia i paladini hanno quel non so che di torbido. Tutti ricordano o quasi, rigirano le storie, fanno “comparsate”, arriveranno gli studenti, quegli stessi studenti a cui è stata distrutta la scuola per tenerli a bada, le possibilità di un futuro, tranne che non si sia dei geni o con possibilità di andarsene a studiare fuori e rimanere poi all'estero …le cui sorti sono legate ad insegnanti volenterosi, bistrattati come se fossero rei di voler insegnare cos’è la ribellione verso uno stato di cose melmoso, ipocrita e perfettamente integrato con il malaffare, la convenienza, gli affari e o la paura.
La Sicilia del degrado politico, di periferie abbandonate, sporche, simbolo di un deterioramento morale ormai senza confini,  in mano a troppi legati ad un modo di intendere molto disonesto che si tramanda da generazioni, evolvendosi comunque…già sono loro ad evolversi nella certezza sempre e comunque di avere buoni amici ed essere buoni amici, la politica..e che le giornate dei “morti” che in vita hanno dato fastidio e molto, tanto da abbandonarli, ma si sa da vivi  magari non si è sopportati, ma da morti...quante cose sdolcinate vengono dette, sono solo giornate di grande ipocrisia. 
Oggi tutto è molto tranquillo, tutto corre liscio…tutto va secondo regole e linee prestabilite. Poi va bene. fare le giornate è un piccolo contentino che viene dato ai pochi onesti innocui o a chi si riempie il petto con : io ricordo….per tirare su like. Sono stati uomini, “morti eccellenti”, traditi da tutti, meglio forse dire “Traditi Eccellenti” stare zitti ne guadagneremmo in dignità: li stiamo svendendo anche da morti…..basta guardarsi attorno,basta vedere le facce, i salti di barricata, le confessioni reali e/o finte, i tradimenti…tutto purchè quello che, questi esseri  speciali, fuori dalla melma che ha resistito e che resiste, hanno tentato di fare per giustizia e per rispetto nei confronti di uno Stato , non venga non solo ripetuto, ma nemmeno imitato..ed il monito è arrivato eccome a destinazione, tutti molto ubbidienti, senza vergogna. Si è vanificato tutto il loro lavoro, si è nascosto, insabbiato, modificato,creato anche  e vergognosamente dei sospetti, Questi siamo, Questi siete:  malafede e ipocrisia  ma si sfilerà seguendo un copione di ovvietà ormai consunto. Nel frattempo senza parlamento perchè? Beh...Bisognava far contento il "tronfio" tronfio anche quando  è andato a conferire con Mattarella, che anzichè prenderlo a calci nel sederotto, lo ha ascoltato, il tronfio che minaccia, il tronfio che piace tanto a chi "sta ancora bene" e non si danna l'anima per arrivare ormai a metà mese...già e nel frattempo l'Italia per bene muore
Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento