BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 13 settembre 2017

#stuproFirenze. Le bugie dei due #carabinieri e l'inquietante sospetto

I due carabinieri accusati di aver stuprato le ragazze americane nella notte tra il 6 e il 7 settembre a Firenze, non avevano comunicato alla centrale operativa di averle fatte salire in auto, come invece prevedono le regole.

E questo, come ritengono gli inquirenti e riporta Il Corriere della Sera, induce a pensare che i due avessero deciso di aggredirle appena dopo averle prelevate alla discoteca Flo e smentisce la versione fornita dall'appuntato scelto Marco Camuffo, che ai pm ha giurato di "non sapere che cosa mi sia successo quella notte".

Ma l'elenco delle norme che hanno infranto non si limita a questo: la procura militare, infatti, li accusa di  violata consegna e di peculato, oltre al fatto di non aver ottemperato all'obbligo di compilare la relazione di servizio, dato che nessun documento sull'intervento di quella notte è mai arrivato ai superiori.

I due, poi, sono entrati nella discoteca e si sono recati al bar, nonostante fossero in servizio e hanno fatto salire le ragazze in auto, cosa che si può fare solo in casi eccezionali (ad esempio il trasporto urgente di un ferito o arresto) e sempre informando la centrale operativa.

Ancor più grave è la decisione di essere entrati nel palazzo delle due ragazze, peraltro lasciando l'auto di servizio parcheggiata fuori.

C'è poi un altro filone, se possibile ancora più preoccupante, che i magistrati stanno seguendo nelle loro indagini. Parte dal fatto che quella sera era solo la seconda volta che i due carabinieri uscivano di pattuglia insieme.

 Eppure, si sono fidati ciecamente l'uno dell'altro, violando consapevolmente tutte le regole e le procedure, consapevoli che son sarebbero stati traditi. Da qui l'ipotesi che il loro comportamento possa non essere isolato e il timore che ci possa essere una rete di complicità che "copre" eventuali abusi.

 Anche per questo, l'elenco dei testimoni da convocare include gli altri quattro carabinieri intervenuti quella sera alla discoteca Flo.

0 commenti:

Posta un commento