BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

giovedì 28 settembre 2017

Scorretti e villani




Scrivo, è più per sfogo mio che per altro, ma oggi in particolar modo più che mai mi sono resa conto di come non interessa a nessuno dei politici della situazione di persone che non avendo il sedere su comode poltrone, rischia il suo e  finisce nel cadere, perché si ritrova vittime di politici che blaterano, consumano, sfruttano e di uno Stato che per mandare avanti il suo baraccone di pidocchi e sanguisughe continua a colpire i piccoli..Un altro negozio chiuso,  l’ennesimo,saracinesca abbassata..nel giro di una settimana quanti? Troppi:   una piccola macelleria, di persone oneste, pulite e carne molto buona, chiude perché vessati dalle tasse…le tasse, una mannaia che colpisce comunque solo alcuni, fregandosene di cosa significa per una famiglia, significa forse anche distruggere i rapporti famigliari…si scappa dall’Italia  è l’unica soluzione che ci lasciate.
Piccola società che da lavoro a 12 famiglie, che arranca e si difende nel mondo del terno al lotto degli appalti,  per forse riuscire vincere devi fare i conti al minimo.  Senza un solo debito, lavora con le proprie risorse,  per pagare le tasse, le tasse che hai sia che lavori, sia che non lavori a volte si salta lo stipendio, si aspetta è necessario fare così…lo Stato prima di tutto, prima della tranquillità famigliare, prima del pane ai tuoi figli…si deve acquistare il materiale, attrezzature, spese di viaggio se l’appalto  è fuori sede,poi… poi devi presentare gli avanzamenti ed aspettare che ti vengano pagati…intanto tu hai anticipato…intanto le tasse continuano ad arrivare , aspetti il dipendente pubblico che se la prende comoda e poi le loro lungaggini burocratiche…che fai? Vai e prendi per la collottola il dipendente?
Il ragazzo che si danna l’anima a dare lezioni, ci paga l’iva e deve aspettare per avere ciò che gli spetta dalla società per cui lavora…aspettare, aspettare…aspettare per cifre alla fine irrisorie che gli permettono a mala pena di pagarsi l’assicurazione e vivacchiare perché è a casa dei genitori che lo nutrono e non ha affitto da pagarsi.
Questi siamo noi, i politici lo sanno ma se ne infischiano, non credo in nessuno di loro, non si può credere in persone che non sanno cosa significhi lottare per non soccombere, fanno finta, fanno solo finta di interessarsi a noi, intanto noi stiamo buoni, o ci suicidiamo tanto i debiti ricadono sulla famiglia, allo Stato e politici che interessa, l’importante è continuare ad essere sanguisughe, l’importante è continuare con la burocrazia iniqua che ferma, blocca le pratiche, ogni passo ti costa, tra bolli, contro marche  ed altre cose del genere si aggiungono alle tasse, si aggiunge pure questo si.., l’importante è per questo nostro Governo intascare fin che può, lui però non ha burocrazia da seguire per portarti al massacro.. lo fa subito, perentorio e gongolando se ritardi perché ti salassa con le more. Bisogna andare a votare per cambiare…dicono. Cambiare cosa? Mi pare che le facce, i propositi, le idee, siano quelle di sempre, anche i nomi, campagne elettorali con i nostri soldi, vi rendete conto? che farabutti? e vi invitano pure per agli aperitivi che nemmeno ti offrono ma devi versare tu l’obolo, Vergogna!…Campare sulle nostre spalle finché si può, chi li appoggia è con il sedere ben al caldo e fa parte del giro degli sfruttatori o ne diventerà parte,  il che significa semplicemente che si aggiungono dei farabutti sul carro che il resto degli italiani continuano a tirare. Siamo stupidi? forse si se  abbiamo ancora dignità, orgoglio, onestà, voglia di lavorare e voglia di futuro, teniamo alla nostra terra e per questo continuiamo a lottare per la sopravvivenza,  stupide vittime sacrificali  di politici e Stato che non meritano nulla, ma la nostra onorabilità, la nostra integrità morale non ci consente di scendere in basso e di svendere la serietà alla vergogna che dovreste provare tutti “voi”…politicanti scorretti e villani. Viviamo nel mondo dei furbi e noi siamo additati come stolti …ma vi garantisco che la nostra stoltezza da  a voi la possibilità di giocare…quanti debiti avete tutti nei nostri confronti: morali, innanzitutto se la moralità non venisse confusa con il suo contrario nel vostro ambiente,  vi siete inventati un’ etica vostra: quella del ladrocinio senza vergogna, anzi un vanto del quale andare fieri, chissà perché il disprezzo che provo è profondo, la tristezza è grande, la delusione senza confini, ma non per questo calerò la testa a voi, tra l’altro nessuno di voi ci guarda dritto negli occhi, peccato…e mi sa che tanti Italiani non la caleranno proprio più, chi sarà il vincitore lo sarà per i propri “seguaci” appartenenti a varie categorie di iniqui, depravati e psicopatici e tutti vincerete questo è l’accordo tra di voi…vincerete la possibilità di continuare a rubare, vivere scroccando, tronfi della vostra ignoranza, presunzione, arroganza, nevrotici , squilibrati e bugiardi:  complimenti, avete ridotto questa terra un cimitero abbandonato. Poi la gente si stupisce se uno non ha più voglia di ridere e nemmeno di perdonare o fare finta di nulla..si sta male ecco…si sta male.
Riccarda 

0 commenti:

Posta un commento