BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

giovedì 31 agosto 2017

"Prima i romani" La vera storia

L'incontro di ieri tra Comune e Prefettura è andato male! La Raggi ha dichiarato che deve occuparsi prima di coloro che sono i attesa della casa da tanti anni. Ricordo pere che un conto sono le ordinarie politiche abitative un altro le emergenze! I rifugiati, sgomberati da Via Curtatone, cosi come quelli di via Quintavalle, non hanno nulla a che vedere con le procedure ordinarie che peraltro sono risibili nei metodi e nel numero di case disponibili.
Vorremmo inoltre chiedere alla Sindaca che fine hanno fatto I 130 milioni che l"ex Prefetto di Roma Gabrielli dice che erano stati stanziati proprio per l'emergenza abitativa nel periodo di Tronca. Cosa ne è stato? Forse sono stati.utilizzati per I romani? NO, non se ne vedono I risultati. Forse per remunerare I grandissimi manager, capi di gabinetto in perenne transizione di cui si è circondata? Vergogna infinita! L"incompetenza, l"arroganza e la xenofobia del m5s dovrebbero aver finalmente aver convinto I romani davvero onesti che li hanno votati a voltargli definitivamente le spalle. E se ciò non accadesse sarebbe il caso che si rivolgessero ad uno psichiatra serio e competente.
Intanto I rifugiati non vogliono tornare nell"invisibilità e continuano Il presidio in piazza Madonna di Loreto . I cittadini solidali e antirazzisti sono sempre attesi, ammesso che questa città non abbia intossicato le coscienze di tutti e l'aver eletto la Raggi non lascia ben sperare.

0 commenti:

Posta un commento