BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 7 giugno 2017

Sono solo due italiani...





Trovati morti in un appartamentino della Caritas (che chiede però il pagamento delle utenze mensili), due fratelli  68 e 60 anni...morti per fame, trovati dopo una settimana quando, visto il loro non presentarsi puntuali per il pagamento,  chiede alla Caritas di Genova autorizzazione ad entrare nell'appartamentino...400 euro (pensione immagino) e 15000 euro su un libretto, i loro risparmi, tenuti molto da conto, tanto da preferire morire ma non toccarli? Cosa lascia perplessi, il frigo completamente vuoto, la loro magrezza eccessiva...la Caritas, con i loro assistenti avrebbe dovuto capire che qualcosa nella vita miserrima e di assoluta solitudine ed abbandono dei due fratelli non andava secondo quanto umanità richiede ed occuparsi di loro...Ma nessuno salta in aria accusando di "maltrattamenti", perchè questo in realtà è anche il disinteresse, tranne ricordarsi che devono pagare le utenze a fine mese. Cosa non va? Non va tutto, enti sociali, volontariato, ed altri accidenti del genere il cui scopo alla fine è solo ed esclusivamente trarre guadagni personali...e guarda caso per quanto mi riguarda li considero come dei profughi di guerra, una guerra silenziosa contro la povera gente italiana, già siamo solo italiani poveri, silenziosi, non urliamo, viviamo di stenti, si muore per strada, si raccoglie dai cassonetti...italiani, nostri connazionali che c'importa di loro. Quanto fa invece "sinistra" da eskimo...urlare e scandalizzarsi per altri...che per altro sanno urlare e pretendere senza alcun bisogno del nostro aiuto. Un fiore per loro e per tutti quelli che silenziosamente se ne vanno, per colpa di uno Stato e di enti o associazioni che tanto non pagheranno mai per le loro colpe.

Riccarda

2 commenti:

  1. Sono molto vicino anch'io a tutti quegli italiani che vivono o muoiono di stenti, nell'incuria dello Stato e delle associazioni "assistenziali". Un urlo dovrebbe uscire dalle nostre italiche gole...atrofizzate.Ti abbraccio, Riccarda

    RispondiElimina
  2. siamo un popolo diventato algido con se stesso..Ricambio l'abbraccio.

    RispondiElimina