BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 3 maggio 2017

Però...che vanto..la nostra industria bellica

Nel 2016 la nostra bella Italia,  si vede come una delle maggiori fornitrici di armamenti verso quei Paesi che guarda un pò...hanno una politica che sbatte contro il nostro art.11 di questa nostra Costituzione ormai fragilissima e malgrado le direttive ONU che vietano la vendita di armamenti ai paesi in guerra e Paesi che violano i diritti umani.  Già tutto vale solo per gli allocchi, ma quando il giro di denaro è enorme tutto finisce nel cestino della carta straccia...come la nostra Costituzione per esempio, grazie a chi? Semplice ad una politica estremamente corrotta e sopratutto di una ipocrisia che persino un coccodrillo rimane allibito. Parliamo di miliardi di euro, di armamenti che non sono catapulte o fionde  ma cosine tipo  Eurofighter, bombe.....C'è una relazione consegnata al Governo, esaltante: si parla di circa 15 miliardi di euro:  "Esportazione" di morte...diciamo che chi l'ha presentata era del tipo: fiero l'occhio e svelto il passo mentre gongolava degli ottimi risultati, ovviamente ci riferiamo solo al 2016..poi ci sono gli anni precedenti (la media di circa 7 miliardi di euro).pinotti-f35-bd_1600826
Ma quali sono i nostri migliori clienti? Arabia Saudita, Kuwait, Qatar, Turchia, per esempio....e  lo Yemen ci ringrazia per i continui bombardamenti. Questi sono i migliori, poi seguono i medi ed i piccoli, dove c'è guerra c'è Italia...Poi andiamo in chiesa, il Papa (che non ne sa nulla?) predica la pace,  poi parliamo di sociale, poi blateriamo sulla Costituzione..poi attacchiamo le ONG, le non ONG...i velieri  di lusso con poche persone a bordo (ma questi sono i professionisti che scappano), quindi altra categoria sociale....ci lamentiamo dei profughi...li creiamo...insomma alla fine di tutta questa lercia storia, il giro di affari è enorme praticamente è come se li bombardassimo noi...poi la coscienza (o senso degli affari?) ce li fa raccogliere e poi? E poi semplice, praticamente sono merce. Sempre morale di una favola che a lieto fine non è, sono sempre stata convinta che mai nessuna favola è a lieto fine, la fregatura è dietro l'angolo e lo è per noi italiani burattini, lo è per loro..siamo sradicati , le nostre radici e le loro non hanno più terreno buono ma solo terra avvelenata. Ora tutti questi miliardi...e sono tanti, sporchi, luridi,  ma ci sono che fine fanno? le risposte le lascio a voi...chi ne trae beneficio? Certo non il Paese Italia che è nella melma... I nostri buoni che si scandalizzano per le reazioni di intolleranza dovrebbero fare mente locale un attimo,  non li aiuta il vostro inutile buonismo..tutti stiamo pagando, il maggiore nostro e loro nemico è proprio il Governo...ma si tace su di loro, vengono rieletti, sono sempre lì...intoccabili come la nostra industria che uccide...che strano Alitalia è morta, Fiat è morta..i marchi italiani di pregio sono defunti, frantumati, svenduti,  ma abbiamo il primato di essere tra i maggiori fornitori di armi, dove c'è morte c'è Italia è il fiore all'occhiello:  Pinotti? Renzi? Alfano? Mattarella? Gentiloni? Di Maio, Boldrini,..(sono solo i più gettonati in politica fetida) e tutti lor signori (?)...e quelle tre, quattro banche italiane da cui passano le transazioni..poi si fanno le raccolte per beneficenza...
Riccarda 

0 commenti:

Posta un commento