BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

lunedì 1 maggio 2017

parte seconda.....








“Quando i missionari giunsero nelle nostre terre africane tenevano la Bibbia in mano e ci dicevano di pregare. Riaperti gli occhi, eravamo noi a tenere la Bibbia in mano e loro a possedere le nostre terre. ” (Desmond Tutu)
Non solo Siria...come abitudine salto la barricata per vedere l'altro punto di vista... Arrivano profughi di guerra o forse di guerra a frotte...è un grande affare per tutti i paesi civili, o così detti tali:per la politica, per lo sfruttamento. Ma questi popoli, sopratutto se guardiamo l'Africa che sia un loro diritto venire a riprendersi ciò che con grande imbrogli abbiamo rubato loro? Cosa abbiamo fatto, “noi civili” in Africa? L'abbiamo semplicemente martoriata, sfruttata, derubata, portato guerra, fame e morte, la morte dei bambini, uomini e donne che vengono sfruttati nelle miniere, nelle bonifiche di scorie petrolifere ed altre schifezze, nella produzione di manufatti, l'Africa muore di sete, di fame, malattie ma anche per guadagnare qualche dollaro, uomini, donne e bambini, considerati razza inferiore perchè neri? Svenduti alle multinazionali dai loro stessi capi tribù per cosa? Un'inutile Jaguar, dollari, armi?
Paesi sempre in guerra fra loro..L'Africa ed i suoi contrasti, le gazzelle, gli elefanti, le zebre, tramonti ed albe, silenzi e poi il cacciatore di frode ...le zanne, avorio, incendi...ancora morte..Il Kenia, con i suoi grandi club vacanze, turisti bianchi con caschetti da Savana, sahariane..così ci si veste in Africa e la sera tutine nere e sandali dorati....si esce: il safari fotografico, tutto organizzato alla perfezione, serviti e riveriti da “neri”, si portano quaderni e matite perchè pare che ai bambini kenioti manchino solo queste cose, non badiamo più alla cultura dei nostri figli, ma ci preoccupiamo di quella dei bambini Africani, giusto la cultura per fare capire loro che ci si può ribellare, non si deve avere timore a cominciare dal capo tribù venduto...ci vada lui in miniera...ci vadano i figli dei bianchi delle multinazionali a raccogliere minerale altamente radioattivo per i nostri cellulari..questo si deve insegnare ai bambini africani..già ma chi sono gli insegnanti di questi bambini: missionari con le loro idee, con la loro religione, per lo più bianchi o neri occidentalizzati (sono come il fumatore pentito)..non ho intenzione di fare di tutta l'erba un fascio, non dubito che in mezzo alle numerose associazioni benefiche per se stesse, ve ne sia o vi sia chi veramente vuole portare l'idea che si può cambiare, che agisca con senso di liberare un Paese e le intelligenze del Paese che sa che l'Africa è ricca, ancora ricca e la ricchezza appartiene a loro, non agli stranieri che si deve pretendere che ora che la si è sfruttata, si porti anche un po' di benessere, acqua...acqua è fondamentale...cultura si, il sapere, il conoscere intanto bene le potenzialità della propria terra...l'Africa non è la grande capitale, quella è la capitale dei bianchi, ma è tutto il territorio attorno. Scappano, scappano da Nigeria, dallo Yemen, dal Congo.....scappano e qui mi pongo una domanda chi scappa da questa Africa martoriata? Chi riesce? Chi viene aiutato e da chi?...Perchè ormai vedo anche in questa vicenda di arrivi qualcosa di molto lercio: al solito il bianco potere...i neri...e noi...
La mia conclusione dopo aver saltellato dalle nostre ragioni di gente che inizia a non tollerarli più, alle loro: gente che scappa e non ci ama per la nostra invadenza violenta a casa loro...abbiamo tutti torto, e noi piccoli e loro piccoli contro un potere del quale abbiamo alla fine solo timore..Siamo entrambi sfruttati, vittime e destinati comunque a soccombere al più forte, forse tutti noi avremmo di nuovo bisogno di quaderni e matite..per tornare a riprenderci la nostra libertà.
Riccarda 

0 commenti:

Posta un commento