BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

giovedì 13 aprile 2017

ITALIA-LIBERA.NET vi insegna baciare bene

Il bacio è il protagonista indiscusso di ogni appuntamento, sia esso il primo in assoluto o meno. Come sapete, queste guide di ITALIA-LIBERA.NET sono dedicate ai nostri giovani lettori e a chi vuole saperne di più sulle prime fasi dell’intimità, ma sono un simpatico ripasso anche per chi è già navigato.


Bacio a stampo o bacio alla francese?

Quale approccio adottare con una ragazza (o un ragazzo)? Bacio a stampo pudico ma che sottintende un desiderio più grande o appassionato bacio alla francese? Beh, dipende.

Dipende da che punto si trova la vostra conoscenza e che feeling potete vantare con il partner. Diciamo che il primo passo è sempre il bacio a stampo: con ottime probabilità, nessuno vorrebbe essere “aggredito” immediatamente con un bacio con la lingua… meglio fare le cose con calma, soprattutto se si è al primo appuntamento. Anche perché un bacio a stampo è un iniziale approccio, delicato sì, ma che appunto vuol dire “mi piaci davvero”: a tutti gli effetti, dunque, è solo un preludio.

5 consigli per baciare bene

Vediamo allora qualche utile consiglio per baciare e farlo bene:
  1. igiene orale: sarà forse lapalissiano ricordarlo, ma una perfetta igiene orale è assolutamente necessaria. Immaginate che tutto sia perfetto ma che il vostro alito o quello del vostro partner sia pessimo: cosa fate, glielo date davvero un bacio? E certo che no! Per questo ricordate di non magiare cibi pesanti, né prima né durante l’appuntamento (non funziona mal comune mezzo gaudio, in questo caso ndr), lavatevi accuratamente i denti prima dell’appuntamento, usate un collutorio e, nel caso soffriate di alitosi, portate con voi uno spray o delle mentine per rinfrescare l’alito di tanto in tanto.
  2. essere a proprio agio: cercate di non affrettare le cose, di dare all’appuntamento il giusto mood. Se siete alla prima uscita, è probabile che un bacio tardi ad arrivare o non arrivi proprio. Questo, però, non deve scoraggiarvi perché è una situazione piuttosto comune.
  3. atmosfera giusta: mettevi comodi, magari nel dopocena, mettete su una musica soft se ne avete la possibilità, oppure cercate un posto romantico (che non necessariamente dovrà essere un locale) dove stare tranquilli e parlare un po’. La fortuna aiuta gli audaci, quindi sappiate che un certo tipo di coinvolgimento deve essere anche costruito, sebbene il consiglio sia quello di evitare troppi artifici: basterà essere semplicemente se stessi, interessati all’altro.
  4. testa, occhi e labbra: dopo i primi step, ormai ci siamo quasi. A quel punto dovrete mettere in pratica alcuni “accorgimenti tecnici”. Cominciamo con la testa. Per evitare di scontrarvi, è bene reclinare la testa verso il lato opposto rispetto al partner; se avete gli occhiali, potrebbe essere più comodo toglierli oppure optare per le lentine. Gli occhi teneteli chiusi: solo così potete assaporare appieno l’attimo. Le labbra dovranno essere curate, morbide e assolutamente non screpolate: se avete labbra inguardabili per colpa del freddo, fate uno scrub e optate per un burrocacao super emolliente. Se siete delle ragazze, allora è bene rendere le labbra protagoniste con i nostri consigli di bellezza.
  5. tempi e aspettative: soprattutto se siete al primo bacio in assoluto, non ùaspettatevi un’esperienza memorabile. Potreste dare o ricevere un approccio al bacio più che uno vero. Cercate di tenere a freno la lingua e di non esagerare con i “ravanamenti” nella bocca dell’altro: che sia una danza di lingue, piuttosto che la corsa all’oro! Cominciate con qualche bacio a stampo, assaporate le labbra dell’altro e solo in un secondo momento cedete il passo al bacio alla francese. State calmi e godetevi il momento! È molto importante ricordare di non forzare la mano e di rispettare i tempi del partner, così come è fondamentale non attendersi la possibilità di fare sesso solo perché si è riusciti a baciare l’altro.

0 commenti:

Posta un commento