BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

venerdì 7 aprile 2017

Il terrore non si ferma. E' il turno di #Stoccolma

Il terrore non sembra arrestarsi. E' il turno di Stoccolma: oggi intorno alle 15, un camion si è lanciato contro la folla nelle vie dello shopping del centro.  Almeno tre le vittime confermate e otto i feriti, mentre un reporter della radio pubblica Ekot riferisce di aver visto almeno cinque persone morte.


La metropolitana è stata chiusa, la stazione centrale e il Parlamento sono stati evacuati. La polizia ha fatto sapere di aver ricevuto chiamate dalla persona che era alla guida del camion. I servizi di sicurezza svedesi e il premier Per i servizi di sicurezza svedesi e il premier Stefan Löfven parlano esplicitamente di “attacco terroristico”. La polizia ha smentito le voci di un arresto.

E’ caccia all’uomo a StocColma: l’autista del camion che ha investito i passanti è in fuga. Il sospetto ricercato indossa una giacca verde e una felpa grigia. La polizia svedese ha anche diffuso un’immagine del ricercato.

Il furgone è finito all’interno di un negozio in un centro commerciale all’incrocio con Drottningatan (la strada della Regina), la via pedonale più frequentata della capitale svedese. La zona è stata isolata dalle forze dell’ordine.

Il camion era stato rubato poche ore prima, durante una consegna di merce ad un ristorante. Il mezzo appartiene alla ‘Spendrups’, popolare marca di birra svedese, ed è stato rubato durante il giro di consegne nei ristoranti della città. I responsabili dell’azienda hanno avuto un contatto con l’autista legittimo del mezzo.

Secondo quanto riferito dal direttore della comunicazione del birrificio, Maarten Lyth, l’autista “stava scaricando della merce quando qualcuno è saltato dentro il camion ed è scappato”. Lyth, precisando di non essere in grado di dire quante persone abbiano preso possesso del camion, ha detto che l’autista “è illeso ma sotto choc, attualmente è ascoltato dalla polizia”.

Secondo le prime ricostruzioni sui media svedesi, il tragitto tra Kungsgatan e Olof Palme Street è coperto di vetri rotti, segni di pneumatico lasciati dal mezzo pesante. I corpi di alcune vittime sono stati coperti con sacchi per la spazzatura. Polizia e vigili del fuoco hanno evacuato la zona zona e stanno compiendo una vasta operazione di ‘bonifica’ dell’area.

I TESTIMONI – Il camion che ha falciato la folla nella centralissima strada pedonale Drottningsgatten ha finito la sua corsa nel centro commerciale Ahlens City. “Ho visto centinaia di persone mettersi a correre per salvarsi la vita. Mi sono girata ed ho cominciato a correre anche io”, ha detto una testimone al quotidiano Aftonbladet. Un altro testimone ha riferito: “Stavo camminando verso la strada principale quando un grande camion è spuntato dal nulla. Non sono riuscito a vedere se ci fosse qualcuno alla guida o fosse fuori controllo, ma ho visto che almeno due persone sono state schiacciate. E mi sono messo a correre più forte che potevo”.

0 commenti:

Posta un commento