BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

venerdì 7 ottobre 2016

CIAO PIERANGELO OVUNQUE TU SIA

Caro Pierangelo
tu dici “non vincono, non vinceranno, non hanno domani”, ma sei sicuro?
Io comincio a dubitare sai, qui è tutto un casino.

Non è più così facile capire chi siamo noi e chi sono loro…quelli che non possono vincere.

Noi siamo quelli che hanno la forza che “è nel puntello impugnato da oneste e fortissime mani”, intendi dire quelli che non comandano, quelli che non contano niente, quelli che sapranno orgogliosamente resistere alle angherie del potere…boh Pierangelo, oggi sto popolo io non lo vedo più.

Vedo poco forza, poca onestà e soprattutto nessun puntello, si può fare qualsiasi cosa, si può tollerare qualsiasi cosa e si può votare qualsiasi buffone che si presenti come salvatore della patria.

Ognuno partecipa e alimenta il malaffare nella miseria del suo interesse, salvo poi tuonare e fingersi indignato verso chi lo stesso malaffare gestisce ed amministra…che schifo Pierangelo.

Mi manchi, mi manca un periodo della mia storia in cui credevo di poter contare sulla ragionevolezza di “una parte”, mi manca il senso di protezione che avvertivo, come se ci fosse qualcosa di importante ed acquisito da cui fosse impossibile prescindere, una specie di barriera contro la stupidità e la barbarie.
Oggi sento la diga scricchiolare e ne sono spaventato, perché un paese che non rispetta, e non si rispetta, non fa la rivoluzione, fa paura.

Forse esagero Pierangelo, forse è soltanto un momento di incazzatura che mi fa vedere tutto negativo. Forse sono condizionato dai messaggi che mi arrivano, dalla televisione, da internet, forse non faccio altro che guardare me stesso in uno specchio deformante e perdo il contatto con la realtà.
Dimmi qualcos’altro per piacere…..

“Dicevi che son pazzo perché amo la gente, mille anni più saggia è invece la mia mente”

Ecco, la risposta potrebbe essere questa, continuare ad amare la gente con la consapevolezza di farne parte, senza cedere alla tentazione di chiamarsi fuori, di rinchiudersi in un rancore fazioso.
Ci provo Pierangelo, è dura ma ci provo.
Ciao ovunque tu sia
 

0 commenti:

Posta un commento