BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

giovedì 6 ottobre 2016

BASTA GUERRA

Mai più. Avevamo detto mai più dopo l'olocausto balcanico. Sono stato a Sarajevo qualche anno fa, ho percorso in macchina da Sarajevo a Mostar, ed a distanza di anni, sono ancora visibili i segni di quella guerra infame. Mi avevano colpito le case ancora crivellate di colpi, e la tangibile assenza di segni della globalizzazione. Una città ancora isolata dal resto del mondo. E poi l'ombra presente delle atrocità perpetrate in quella che fu davvero una delle peggiori vergogne dell'umantà.
Come dico sempre "E' l'essere umani che ci rende esseri umani". Ma con la Siria ci risiamo. Siamo di nuovo al genocidio, siamo di nuovo all'olocausto. E nessuno fa niente. Russia e USA che si contendono la paternità degli errori, mentre Aleppo muore sotto i bombardamenti, in una situazione igienico sanitaria drammatica. Continuo a tornare sull'argomento. Continuo e continuerò sino a quando non si siglerà la pace di una guerra senza fine, di una guerra che sta distruggendo un popolo. il popolo Siriano. L'Unicef in prima fila nel tentativo di portare aiuti e medicinali, il portavoce Andrea Iacomini impegnato in una campagna mediatica senza precedenti per cercare di sensibilizzare i potenti per un intervento decisivo. Ma la pace sembra ancora lontana. E le persone intanto muoiono a centinaia, fra cui centinaia di bambini, e quelli che sopravvivono stanno vivendo in condizioni disperate, costretti a bere acqua inquinata. Io dico basta a tutto questo, e vi chiedo dì unirvi a me. Uniti per la PACE.

0 commenti:

Posta un commento