BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 14 settembre 2016

Tanti Auguri AMY


Ero in macchina, credo..

Forse ero a casa, non saprei dirlo.
Ad ogni modo ti hanno passato, alla radio oppure era lo stereo di casa.

Io non amo molti gruppi moderni, non sopporto le cantanti del momento.. non mi piace il POP, non mi piacciono i video dove si balla, odio le canzoni che hanno un testo orecchiabile ma privo di significato.



Ma quel giorno, di qualche anno fa mi sono fermata ad ascoltarti, ho pensato che era la voce femminile più bella degli ultimi anni.
Ho passato due giorni a cercarti e poi ti ho trovata,
AMY WINEHOUSE.
Mi sono detta che per prima cosa volevo vedere il video di quella bellissima canzone.
Dopo averlo visto almeno tre volte di fila mi sono detta che avevo trovato la mia cantante preferita.
Non potevi essere una di quella che fa una bella canzone e poi nulla.

Non mi hai mai delusa, un video dopo l'altro, musica dopo musica, sei diventata la mia cantante preferita.
Mi piaceva così tanto il tuo stile che quando su Rolling Stone è uscita la tua intervista ho comprato la rivista prima di quanto non facessi di solito.
Volevo proprio leggere le tue risposte, erano deliziose, come te.

Oggi è il 14.09.2016 avresti compiuto 33 anni, invece non è stato così.

Ero a casa, di mattina, estate piena, vado su internet e mi rendo conto che non c'eri più.
Morta a soli 27 anni.
Sono rimasta ferma davanti al computer, leggevo e rileggevo la notizia.
Non ci volevo credere.
Pensavo, che stavano solo dicendo stronzate, Amy è invincibile come la sua voce, come la sua musica.
Ho chiamato il mio fidanzato, dicendogli che non c'eri più, me lo ricordo benissimo.
Ho messo una tua canzone sul mio profilo Facebook ed ho scritto "Oggi basta così".

Sono passati tanti anni, per me non cambia il fatto che eri la numero Uno, ed anche se altre cantanti hanno provato ad imporsi nel panorama musicale, nessuna di loro ci è veramente riuscita.
Sei sempre sul palcoscenico, ancora ci si domanda chi mai potrà eguagliare la tua bravura, il tuo fascino.
Tutte le volte che una nuova promessa della musica ci prova, ci si chiede se si sta ispirando a te, se vuole raggiungere il tuo livello.
Sei immortale Amy, anche se non posso più sentire la tua voce in nuove canzoni, anche se non posso più vederti in concerto.
Una volta a Londra ti ho cercata, non per chiederti l'autografo, non per disturbati, avrei voluto solo salutarti, sorriderti, farti sapere che eri Importante, per me.

Per me resterai sempre la bellissima ragazza in tubino Nero che portava nella musica il suo dolore, la ragazza con l'eyeliner più bello della storia del trucco, la giovane donna con la voce più bella di sempre.



0 commenti:

Posta un commento