BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

giovedì 15 settembre 2016

ORA AMMAZZATECI TUTTI!

...14/9/2016 alle ore 23,45 a Piacenza ,Abdesselem, 53 anni ,padre di 5 figli ,operaio egiziano, dell'Unione sindacale di base ,durante un picchetto è stato barbaramente ucciso davanti ai magazzini dell'azienda.
Si muore così,per difendere i propri diritti ,durante lo sciopero dei lavoratori della Seam ,ditta in appalto dalla Gls ; c'era un'assemblea dei lavoratori indetta dalla USB ,per discutere del mancato rispetto degli accordi sottoscritti sulle assunzioni di precari a tempo determinato, di fronte al comportamento ignobile del padrone di turno .

I lavoratori, rimasti in presidio davanti al cancello iniziano lo sciopero.Ecco che durante tale azione ,odiata dal padrone; Abdesselem,operaio nell'azienda dal 2003 , è stato assassinato da un crumiro,con un camion che forza il blocco sotto lo sguardo della polizia.
Polizia che era presente al picchetto,ripeto,e nn è intervenuta quando il camionista,incitato da un dirigente Gls, investe l'operaio uccidendolo sul colpo, camion che si è lanciato a 40/50 km orari sulla stradina...la velocità sostenuta denota l'intenzione di uccidere; ma appena i suoi compagni tentano di difendere l'investito...ecco che i servi dei potenti intervengono con l'arroganza che li contraddistingue
Questo assassino è conferma della condizione disumana a cui sono sottoposti questi operai : violenza,ricatti,assenze dei diritti,e stabilità  questo è Impossibile da accettare, l'accettazione è servilismo.
Questa lotte di classe,ci sta uccidendo e noi non dobbiamo MAI rassegnarci.
Dolore, rabbia ci devono servire per lottare con ogni mezzo.
Il nostro grido sarà AMMAZZATECI TUTTI.
Questo assassinio non deve rimanere impunito
SOLIDARIETÀ A TUTTI I COMPAGNI E OPERAI IN LOTTA.

1 commenti:

  1. POTETE ALMENO DENUNCIARE ALLA POLIZIA CON NOME E COGNOME L'AUTISTA DEL CAMION E I CRUMIRI CHE HANNO INCITATO IL CAMIONISTA, DENUNCIATELI ANCHE IN RETE CON NOME E COGNOME E SENZA SBAGLIARE

    RispondiElimina