BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 28 settembre 2016

la storia si ripete... reprimere e uccidere è intenzione di chi mal governa...

Siamo nel 1970...27/9/1970, la polizia reprime una protesta di giovani di sinistra che manifestano contro la visita di Richard Nixon,con 474 fermi...
Siamo ancora nel 1970...26/9/1970 e siamo in Italia a Ferentino(Frosinone) e 4 ragazzi calabresi anarchici perdono la vita in un misterioso incidente stradale; Giovanni Arico' Angelo Casile, Luigi Lo Celso,Franco Scordo,e la moglie di Arico' una ragazza tedesca Annalisa Borth .I 5 giovani si stavano recando a Roma cn alcuni documenti, ad attenderli c'erano i compagni anarchici,piu' l'avvocato Edoardo Di Giovanni (avvocato dell'inchiesta storica della strage di Stato sull'attentato di Milano).Arrivati a Ferentino , rettilineo,con buona visibilità e traffico regolare ; quando si sente un boato...Casile Scordo e Lo Celso muoiono sul colpo, Arico' alla guida morirà il giorno dopo,la moglie Borth,spirera' dopo 20 giorni di agonia.

Per i giudici trattasi di disgrazia, causata dall'alta velocità e da una sbronza.
Caso archiviato nel gennaio 1971...strage organizzata  per coprirne un'altra .
Siamo ancora nel 1970...22/7/..altro incidente strano...sul treno di Gioia Tauro.
Una settimana prima a Reggio Calabria scoppiava la rivolta contro la decisione di attribuire a Catanzaro status di capoluogo di regione. Il 22/7 a Gioia Tauro all'inizio della rivolta del "boia chi molla" e dopo la strage di piazza Fontana,c'era stata una strage; il 26/9/ i 5 anarchici avevano capito tutto,avevano le prove dell'attentato di 6 morti e 54 feriti....non erano vittime di strade fatiscenti del sud ,o imperizia di ferrovieri ,come volevano far credere,compresi magistrati... proprio come quei magistrati che non puniscono l'omicidio padronale di Abdsellem(operaio GLS di Piacenza) facendolo passare per il solito incidente...
23 anni dopo,nel 1993 due pentiti della 'ndrangheta :Giacomo Lauro e Carmine Dominici durante l'inchiesta dell'eversione nera, raccontano dell' alleanza tra 'ndrangheta e neofascisti, rivelando che il deragliamento dei vagoni di coda della Freccia Sud era stato provocato da una carica di esplosivo messo sui binari facendo i nomi degli esecutori materiali già deceduti e che i mandanti vanno ricercati negli ambienti di estrema destra del "boia chi molla".
Dunque i giovani furono uccisi xké avevano capito tutto!!! A Gioia Tauro era stato   compiuto
un attentato
Siamo nel 2005...25/9/...un giovane di 18 anni viene ucciso di botte da 4 poliziotti...si chiama Federico Aldrovandi.
Ucciso durante un violentissimo controllo di polizia...polizia che accusa gli amici ..polizia che senza motivo lo massacra.polizia che accertata la morte non avvisa la famiglia,che fa cento telefonate,fino a che dopo ore viene avvisata... Ed è subito un papocchio tra capi ,questori,che insabbiano,coprono gli assassini, giornalisti di Ferrara scrivono mille menzogne, morto per droga,scaraventato dall'auto.
La sua immagine diventa simbolo, l'emblema di richiesta della verità
Ai poliziotti viene data una pena di soli 3 anni e 6 mesi  per eccesso di omicidio colposo.

0 commenti:

Posta un commento