BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

sabato 3 settembre 2016

La sfida Italiana

W L'ITALIA!
Lo voglio scrivere un pochino alla carlona, senza troppo stare a pensare all'italiano, perchè tanto non è che molti ci facciano attenzione.

L'Italia è uno strano paese, a viverci diventi come Quelo e la sua religione strampalata, piena di vizi di forma, ricolma di nevrosi, di ingiustizie prese alla bene e meglio.
Pane amore e fortuna, questo dovrebbere essere il film per la classi medie
Pane amore ed evasione per quelle ricche


In italia vai a scuola credendo di imparare qualcosa, materie oscure, come la storia o la geografia, forse anche storia dell'arte. Ma il risultato è uno totale deriva della materie. Poco italiano, quindi zero filosofia e zero latino, inutile Arte e la storia è bene farla a modo nostro.

Mi sembra anche giusto, noi investiamo nel calcio, non nello sport, nel calcio, perchè poi tantissime altre attività sportive sono del tutto abbandonate a loro stesse, e chi se ne vuole fare carico per passione personale è da solo.
La nostra costituizione dice che in base al carico del lavoro dovremmo ricevere un compenso adegusto, ma siamo una nazione piena di precari che lavorano 12 ore al giorno, governata da gente che dorme quando deve votare.
La mobilità la vogliono tutti quelli che hanno il posto fisso, perchè il culo degli altri, se si rompe non fa male.

Insomma, poco studio, poco sport se non finalizzato ad intrattenere le masse, ed una sanità del tutto confusa dove per avere quanto ci spetta bisogna informarsi da soli, e spesso avere alle spalle anche un avvocato, altrimenti nessuno sa mai nulla o fanno finta di non capire cosa gli chiedi.
Se poi sfinto ti rivolgi al privato, allora per tutti sei un fortunato, certo per te è facile che ne sai?
Peccato che ci sono esami per cui aspettare sei o otto mesi può farti finire all'obitorio.
Ma sapete una cosa?
Tutto questo è studiato a tavolino perchè poi nel privato riotrvi gli stessi medici paraculati nel pubblico, doppio posto, doppio stipendio.. insomma devono essere veramente dei Geni.

Alla luce di questo guazzabuglio medievale ovviamente la chiesa cattolica ancora mena sulla povera gente, richidendo offerte senza neanche farci sapere quanto incamera e disprezzando gay lesbiche ed anche tutte quelle famiglie che non seguono la loro dittatura ideologia.
Facile la vita, pregando per i terremotati mentre si vive in ville di lusso senza pagare le tasse vero?
Diamogli un Amen!

Una sfida viverci in questa Italia, dove un non gironalista come Vespa pensa ai costruttori edili in prima serata, come se non fosse già una delle catogorie più pagate di tutto il paese.
Mi domando quanto hanno incamentato quelli che vinsero l'appalto per la scuola dell'Aquila.
Brave gente, che paga sempre i suoi operai.

Se vi capita fatevi un giretto per la periferia di Roma, vedrete che palazzi mostruosi che stanno costruendo, 15 piani, 400 condomini ma tutto bello bello bello, curato.
A tutti piacia vivere ammassati come in un formicaio.
E la gente invece di gridare allo schifo ci vive, perchè si sentono molto USA, ed allora fa scena vivere in questi complessi al limite del GF, dove se apri la finestra ti ritrovi nel salotto del vicino.
Ma tranquilli perchè sono collegati benissimo ai grandi centri commerciali della capitale e non c'è nulla di meglio!

Senza parlare poi delle pensioni, delle ideologie perverse che si stanno nuovamente ravvivando in questo momento, senza parlare della campagna per la fertilità che, praticamente è una giornata per i ricchi che hanno la possibilità di averli i figli.

Io faccio un passo indietro, ci metto un secondo.
Mi fermo e guardo tutto dall'esterno.
Mi vengono i brividi.

Mi domando come ci siamo arrivati?
Come possiamo odiare gli immigrati e avvalorare gente miliardaria, che non ha mai fatto nulla per questo paese? Come posso leggere di gente che sta con bertolaso o che dice bravo ad uno come briatore, che solo a sciverlo mi sento il parkinson.
Cerco in giro un minimo di luce, quella dell'intelletto, e continuano invece i sostenitori di Salvini, quelli che la Fallaci era una grande donna.
Specialmente quanto ha mollato la sua adorata Italia per vivere da immigrata in America.

Secondo me siamo molto pigri, non desideriamo informarci veramente, non desideriamo veramente puntare il dito contro i veri responsabili di questa situazione, perchè sarebbe un dover prendere posizione, e non siamo mai stati bravo a farlo.
Non siamo mai stati bravi a mantenere la parola data per orgolgio e dignità.
 Che posso dirvi?
                                        ignoranti quem portum petat nullus suus ventus est

(e non venitemi a dire che il latino è morto)

0 commenti:

Posta un commento