BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

domenica 4 settembre 2016

La #Raggi affonda, Murano indagata

Ancora un tegola sul Campidoglio. Dopo le dimissioni in serie del capo di gabinetto Raineri e dell’assessore al Bilancio Minenna (più quelle dei vertici di Ama e Atac), c’è un nuovo guaio in vista per l’amministrazione Raggi.Paola Muraro è indagata dalla Procura di Roma per abuso d’ufficio e violazioni ambientali. L’iscrizione è avvenuta nei mesi scorsi, ben prima che la consulente dell’Ama fosse nominata assessore all’Ambiente dalla sindaca di Roma Virginia Raggi.
La notizia, tenuta finora riservata proprio per non influire sul dibattito politico e sulle polemiche che ormai da settimane coinvolgono il Campidoglio, trova conferma alla vigilia della sua audizione di fronte alla commissione parlamentare Ecomafia. E rischia di travolgere l’intera giunta, dopo le dimissioni del responsabile del Bilancio Marcello Minenna e la revoca del capo di gabinetto della stessa sindaca, Carla Raineri. E l’abbandono dell’amministratore di Ama Alessandro Solidoro.

Tre filoni. Sono tre l episte avviate dal pubblicp ministero Alberto Galanti e coordinati dai procuratori aggiunti Paolo Ielo e Michele Prestipino. Uno riguarda gli impianti di Tmb (Trattamento meccanico biologico) che Muraro seguiva per conto di Ama e che avrebbero portato nelle casse delle società di gestione (la stessa Ama e le ditte del ras dei rifiuti Manlio Cerroni) molti più soldi di quelli dovuti, falsificando i dati sul materiale smaltito. Prima della pausa estiva i carabinieri del Noe, il Nucleo operativo ecologico guidato dal generale Sergio Pascali, hanno acquisito la documentazione relativa al trattamento della spazzatura per effettuare nuove verifiche sull’entità dell’eventuale truffa. E soprattutto per accertare la natura dei rapporti tra Muraro e Cerroni, anche alla luce della posizione dell’allora funzionaria sul tritovagliatore di Rocca Cencia.

0 commenti:

Posta un commento