BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

lunedì 11 luglio 2016

Meno male, è Arrivata l'estate; adesso può Andare

Ci sono 4 stagioni, inverno, primavera, estate ed autunno.
Teoricamente hanno tutte un lato positivo, ed un lato negativo, segnano lo scorrere del tempo, delle nostre festività e dei nostri orari lavorativi.
Sono l'orologio della terra.

Ovviamente non succede mai che l'inverno duri 3 mesi, che la primavera altri 3.... e così via, così discorrendo.
Quest'anno l'inverno è arrivato a Febbrario, ed è durato fino a marzo, poi fra aprile e maggio c'è stato l'autunno ed ora, siamo "finalmente" entrati nell'estate.

Presumo che la primavera ci sarà a settembre e che poi ricomincerà l'autunno fino a fine novembre.
Spero che l'inverno ci sia da Dicembre.


Ma voglio esclusivamente concentrarmi sull'estate, la stagione più amate e più odiata di tutte.
Una vera chicca, per chi lavoro dentro uffici con aria condizionata e che, amante del mare si reca sabato e domenica ad ostia.
La felicità di rigirarsi come un pollo allo spiedo sopra lettini plastificati, unti di olii e creme, con strilli ed urla di bambini e di animatori turistici, dev'essere esaltante.
Ricordo ancora, la meraviglia di quando da bambina cercavo di nascondermi sotto l'ombrellone, leggendo qualche diavoleria. Correvo a fare il bagno solo quando c'erano due gatti.
Lo sapete che la gente fa la pipì in mare??
Lo sapete che la fanno anche in piscina??
Ma come posso farmi un cavolo di bagno??
Reclusa, con qualche giornale, girandomi in direzione dell'ombra.

D'estate se hai i capelli lunghi devi legarteli con la coda, quindi ti viene mal di testa dopo 5 minuti, se li lasci sciolti, la gente penserà che indossi un sudario, e ti prenderanno per fanatica religiosa.
Se hai la frangetta, sembrerai un barboncino.
Chi ama i pantaloni soffre come una bestia, ma non è che i vestiti possa alleviare il dolore del forno crematorio.
Vedere per strada ragazze con pantaloni o gonne formato mutande, che si giustificano di simile udibrio, solo per il caldo, non ti aiuta minimamente, quindi non esci, se non dopo le 6 di sera.
Un vero Vampiro.

Le scarpe da ginnastica, comode e pratiche, man mano ti fanno rosolare il piede che, lievita dentro i calzini; ma le scarpe aperte ti costringono a camminare sui trampoli e sembri una deficiente.

Avete mai visto quelle che, per due stronzate al supermercato si truccano da capo a piede? Ma come farà a restargli su la faccia??
Io, se mi metto della matita sugli occhi sembro un panda, se mi metto del rossetto le persone mi passano il bentelan, pensando che un ape mi abbia punto.

Il mio sogno è quello di scappare in Norvegia, o in un qualche posto dove la temperatura sia umana, mite, dove poter girare con una giacchetta e sentiemi bene, dove l'idea di dover uscire con una cassa di acqua fredda per affrontare l'esterno non mi sfiori.

Eppure la gente si diverte, vanno ad Ibiza, vanno a Rimini, vanno a fare "casino" finalmente possono dire addio al cappotto, possono dire addio, al maglione e mostrarsi in tutta la loro bellezza, Specilamente quelli che sono abbronzati più a Febbrario che a Luglio, o quelli che affrontano le vacanze facendosi la "Boccia" in testa e fotografandosi anche al cesso.

Io vorrei veramente sapere dove trovare l'energia, questa voglia di essere per forza spassosi, per forza pieni di solarità, anche quando vi dovete scolare due buste di polase al giorno, per non cadere a terra, come fazzoletti usati.

Sarà che durante l'estate non me ne va bene una, sarà che lavoro sempre, sarà che i capelli mi divnetano lana di pecora, che ho le braccia abbronzate e le gambe prese in presto a Casper, ma io, francamente, me ne andrei in letargo.
Eviterei anche quei tormentoni, per forza in spagnolo che, passono in tutti i locali "very very cool" e i nomi senza senso che al meteo danno alle ondate di caldo, i consigli dell'espeto su che costume comprare, e i grandi amori estivi dei Vip, sui loro barconi.

Lascio a voi tutto il divertimento.

0 commenti:

Posta un commento