BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 5 aprile 2016

Autentica Italia, incredibile Sicilia!

Sicilia incredibile?
Si, quella dei suoi borghi-paesi, quella più sconosciuta, fatta da gente comune, da orgogli e sopravvivenze, quella che ti restituisce fierezza a fronte di cronache politiche isolane di certo meno entusiasmanti. Se ci pensi questa straordinaria realtà, che attraversa secoli e dominazioni raccogliendone testimonianze e caratteri, che rimane ancorata alla sua identità tra il sacro ed il profano, la passionalità e la tradizione, supera le angosce del quotidiano e vive di sé, urlando sommessamente “io ci sono”.
Il grido è quello inascoltato delle pietre, della terra, dei tesori che mantiene, degli scrigni che apre, piano per non sottrarli alla loro conservazione assaliti da speculazioni,  il sommesso è dei silenzi della gente che ci mette se stessa e vorrebbe essere scoperta ed aiutata. Ma questa è Sicilia, con le sue contraddizioni e le sue unicità.
Ci sarà pure una ragione che riscatto se per tre anni consecutivi, a confronto con 20 borghi italiani ogni anno, la nostra isola si è presentata e si è classificata prima nella competizione “il borgo dei borghi” che Kilimangiario promuove da qualche anno.
Cos’è un borgo?
La Treccani on line lo qualifica come “ Estensione della città fuori delle antiche mura.” In realtà il termine è di derivazione germanica (antico alto tedesco burg "città fortificata, castello") e riporta a quando, nel medioevo, la gente si aggregava attorno ad un castello o una cinta muraria per difendersi. Insomma un aggregato di case, un centro rurale difeso da un fossato o fortificato da mura di cinta.  Rocca feudale in Germania, in Italia il villaggio del popolo attorno ad un castello. Oggi paese. C’è sempre un castello in altura, una cinta muraria, un mercato, la sua gente, la sua economia.  
Già, il borgo dei borghi nel 2014 è stato Gangi.
A seguire gli altri 19 secondo la loro classifica in quell’anno.
1.   Gangi (Palermo) Sicilia
2.   Bosa (Oristano) Sardegna
3.   Santa Severina (Crotone) Calabria
4.   Acerenza (Potenza) Basilicata
5.   Bienno (Brescia) Lombardia
6.   Corinaldo (Ancona) Marche
7.   Sant’agata Dei Goti (Benevento) Campania
8.   Caprarola (Viterbo) Lazio
9.   Pacentro (L’aquila) Abruzzo
10. Castiglione Di Garfagnana (Lucca) Toscana
11.  Vogogna (Verbano Cusio Ossola) Piemonte
12.  Portobuffolè (Treviso) Veneto
13.  Valvasone (Pordenone) Friuli Venezia Giulia
14.  Montone (Perugia) Umbria
15.  Vernazza (La Spezia) Liguria
16.  Specchia (Lecce) Puglia
17.  Chiusa (Bolzano) Trentino Alto Adige
18.  Castell’arquato (Piacenza) Emilia Romagna
19.  Sepino (Campobasso) Molise
20.  Etroubles (Aosta) Valle D’Aosta
Non c’è che dire, gli altri borghi sono uno più bello dell’altro!

Nel 2015 il borgo dei borghi è stato  Montalbano Elicona, nell’entroterra di Messina, sul golfo di Patti.
A seguire la classifica:
1° ­ Montalbano Elicona (Sicilia)
2° ­ Monteverde (Campania)
3° ­ Castel Sardo (Sardegna)
4° ­ Pitigliano (Toscana)
5° ­ Bovino (Puglia)
6° ­ Brighella (Emilia Romagna)
7° ­ Gerace (Calabria)
8° ­ Venosa (Basilicata)
9° ­ Montagnana (Veneto)
10° ­ Neive (Piemonte)
11° ­ Borgio Verezzi (Liguria)
12° ­ Civitella DelTronto (Abruzzo)
13° ­ Antagnod (Valle d’Aosta)
 14° ­ Magagna (Friuli Venezia Giulia)
15° ­ Frosolone (Molise)
16° ­ Sabbioneta (Lombardia)
17° ­ Treia (Marche)
18° ­ Vipiteno (Trentino Alto Adige)
19° ­Sperlonga (Lazio)
20° ­ Montefalco (Umbria)
Anche questa volta si tratta di borghi di ben grande fascino.

Nel 2016 riecco la nostra terra con Sambuca di Sicilia, eletta  domenica 27 marzo.
Dall’elenco dei borghi partecipanti emerge tutta la straordinaria testimonianza delle ricchezze italiane:
1)  Piemonte – Ricetto Di Candelo
2)  Liguria – Cervo
3)  Lombardia – Lovere
4)  Trentino – Egna
5)  Veneto – Cison Di Valmarino
6)  Friuli – Cordovado
7)  Emilia Romagna – San Leo
8)  Toscana – Giglio Castello
9)  Umbria – Spello
10)      Marche – Offagna
11)      Lazio – Subiaco
12)      Abruzzo – Scanno
13)      Molise – Fornelli
14)      Campania – Castellabate
15)      Basilicata – Viggianello
16)      Puglia – Locorotondo
17)      Calabria – Chianalea Di Sicilia
18)      Sicilia – Sambuca Di Sicilia
19)      Sardegna – Posada
20)      Valle D’aosta – Fenis
Borghi di straordinaria spettacolarità.

La giuria di quest’anno? Tre esperti e la votazione spontanea online attraverso il “web voting”,  disciplinata da un regolamento che la garantisce.
I tre esperti sono certamente personalità di tutto rispetto: l’attrice e scrittrice Anna Kanakis, il critico d’arte Philippe Daverio e lo Chef HIiroiko  Shoda, in arte “Chef Hiro”.
Ciascun borgo è presentato attraverso un filmato che ne pone in rilievo le peculiarità. Luoghi ed ambienti, cultura e storia, artigianato, tradizioni e cibo raccontano il paese ed il suo popolo.
Un viaggio, più viaggi e quel patrimonio grande ed inesplorato spesso che l’Italia possiede, da nord a sud, e che ti fa dire che l’Italia autentica è soprattutto questa!
Tornerò nei paesi.
Maria Frisella


0 commenti:

Posta un commento