BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 15 marzo 2016

Sicilia: Un tavolo a poker...solo di bari


Dovremmo prendere qualche lezione anche noi sicul-svenduti per difenderci.


Ormai sul PD se ne sono scritte di tutti i colori e come risultato un loro proseguire, indifferenti a tutti, il loro cammino calpestando qualunque diritto degli altri o proprio dovere, rappresentano una mandria di bufali che calpestano tutto e tutti.correndo all'impazzata solo verso i loro affari.


In Sicilia si è formato un tavolo di poker di bari e lestofanti, il PD siciliano senza alcun onore ne dignità svende autonomia e siciliani a Roma, creano giochetti, se esiste qualche elemento ancora con valori antichi di sinistra e di giustizia, viene relegato in un angolo magari anche imbavagliato.... 

L'idea di un Commissariamento della Sicilia poteva essere, ribadisco il poteva essere una soluzione o una svolta per risvegliare un orgoglio siculo ma in realtà non è così il Commissariamento sarà, se già non è stato deciso a tavolino tra rampanti ed arroganti siciliani PD , (questo PD che è una coppa di macedonia di frutta marcia, in cui si trova di tutto e di più, qualunque schieramento politico sta dentro), deciso da un Baccei ed i sicul-rampanti per poi far arrivare i denari da Roma e favorire l'elezione a presidente della regione (non riesco a scriverlo maiuscolo) del personaggio che ha svenduto autonomia Sicilia e siciliani ed avremo un presidente della regione schiacciato da Roma, un siculo che ha tradito la sua gente per un fittizio potere..

In tutta questa storia, bada ben, bada ben...i riottosi, i critici, gli urlatori insomma l'opposizione fa nulla, o finge per salvar la faccia ma sotto, sotto è immobile ..perchè perdere una poltrona? Per chi?

Sono molto stanca di sentire ...si piangono gli errori lasciati dai precedenti...è una frase da marionette, avete semplicemente intrapreso  una strada verso il disastro ma senza, malgrado tutto le capacità dei ladroni precedenti.

Riccarda Balla 

0 commenti:

Posta un commento