BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

domenica 20 marzo 2016

Religiosamente Scorretti

Nel mondo ci sono tante religioni, dove nasci, te ne guadagni una, e se per gli uomini va discretamente, per le donne, tranquille non c'è mai nulla di guadagnato.
Da quando sono nate le religioni hanno diviso il mondo ed hanno portato a tante, tantissimi guerre; tutte nobili, certo, tutte per portare valori ed usi a chi ne era sprovvisto.

In Italia. dove vivo, quando hai poco più di due mesi (mediamente) viene battezzato, altrimenti finisci in uno strano posto, perchè Dio, nobile e onnipotente, non può salvare un neonato senza che, qualcuno lo abbia bagnato in testa.
Suona strano perchè non si deve mai abortire, visto che, la vita c'è dal concepimento.
Sacra.. quanto vacua; dal momento che solo dopo il battesimo fai parte della buona famiglia cristiana.
Prima sei fottuto.
Poi ci sono cresima e comunione, il catechismo e anche l'ora di religione nelle scuole pubbliche, che nulla centra con il precetto antropologico che, dovrebbe avere: ti fanno semplicemente ripassare quello che ti ha detto il prete della parrocchia.
Se non vuoi fare la cresima o la comunione ti diranno che se la fai ci saranno tanti regali e tutti saranno felici. Anche se scritto in questo modo, sembra quasi che venga circuito il bambino nel fare una cosa fine a se stessa, perchè è buona facciata.
Ma Dio non si sente dentro? Non ci deve chiamare?
Non si bestemmia mai, è una cosa grave e le persone credenti si offendono molto, così tanto che ti insultano per strada; dicendoti che stai violando la loro libertà di credo. Sono loro i discriminati, non tutti quelli che hanno torturato, dalle crociate, all'inquisizione, fino ai "giorni nostri" quando ti inchiodavano la lingua sulla porta delle chiese se usavi eresia verbale.
Senza Dio, suo figlio e la Madonna, non puoi avere dei valori, solo la Bibbia ti insegna il valore della giustizia, il senso della famiglia, il sacrificio, il perdono ed una serie di precetti che, altrimenti sarebbero rimasti sconosciuti al resto del mondo.
Se non credi, dunque, non hai una morale.

Quando poi domandi ai fedeli cosa ne pensano sui preti pedofili, ti guardano dicendoti che sono solo uomini inclini al peccato; quando gli parli di altri scandali interni al vaticano fanno muro, perchè una delle loro doti è l'omertà, o forse l'ipocrisia.
Non restano freddati neanche quando gli chiedi cosa ne pensi degli investimenti in armamenti che la loro chiesta sembra sottoscrivere.
Ma Dio non era pace? Non era povertà?
Allora come mai ci sono Cardinali che vivono dentro attici, o che si possono permettere macchine d'epoca come la rolls royce, per andare in giro?
Sono forse questi i soldi destinati ai poveri?

Alcune volte davanti a scandali simili penso veramente che questi poveri fedeli, indottrinati, sono cervelli vuoti da sfruttare, un numero di allocchi pronti a negare qualsiasi cosa, e mi fanno pena...
Eppure, davanti a simili frodi, su quanto il vaticano dovrebbe portare avanti, mi chiedo se sia pensabile non alzare la testa, mi chiedo se veramente la capacità dei fedeli è compromessa. Approvano?

Io non ho nessun Dio, non me ne servo, non l'ho mai cercato, è come un film che non mi interessa vedere, ho letto quanto dovevo ed ho visto cosa è stato fatto nel suo nome; mi dispiace molto per lui.
Non discuto che per moltissime persone vivere pensando che esista un Dio sia più semplice, meno complicato, meno avventuroso; discuto che poi non trovino la coscienza per fare la cosa giusta.
Si preoccupano che un crocifisso resti nelle aule, quando De Pedis è sepolto dentro S. Apollinare;
Si preoccupano di non far passare il testamento biologico quando in Africa si muore di HIV perchè qualcuno ha detto che il profilattico non si deve usare.
Suona male, suona... strano...
Suona.. da persone vuote, che forse "Dio" non lo hanno capito mai.


0 commenti:

Posta un commento