BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 22 marzo 2016

Bruxelles oggi paga, ma non finisce qui! Contraddizioni?

Bruxelles. Due, ma anche di più, le esplosioni a breve distanza: una all'aeroporto e l'altra più vicina alla sede della Commissione europea, forse in due stazioni metropolitane. Alle 8 del mattino. Più folla, più attenzione dei media.
L’11 settembre europeo continua.
Stessa voce che proviene dagli stessi poteri. Che sia Isis? Certamente è potere! Adesso l'Europa che farà? Forse importa poco.
Legislazioni giuridiche e penali diverse, cooperazioni minate da interessi diversi, accordi economici e commerciali trasversali con tutti, livelli di sicurezza inadeguati ma anche impossibili.
Troppi interessi occulti, troppe logiche contrastanti, una sola domanda: il potere è di chi lo vuole a qualsiasi costo?
I fatti ne darebbero testimonianza ma sarebbero anche la prova che si è in guerra, che i mezzi utilizzati sono vari, che le Borse e i Commerci ne sono una parte, che non c’è sosta per le competizioni e che assistiamo impotenti da cittadini.
Qualcuno, ancora una volta, piangerà oggi lacrime amare chiedendosi per che cosa paga solo per essersi trovato a passare per caso da quei luoghi, qualcun altro non partirà per Pasqua chiudendosi in paure legittime e cercando di nascondersi da un destino legato alla bomba vagante, altri staranno già patteggiando, continuano a vendere armi, in tanti dibatteranno inutilmente ipotesi di soluzioni improbabili. Di certo 533 belgi islamici, di cui una sessantina donne, è partito per la Siria, 1 su mille islamici belgi affianca la guerra. Di chi?
Complici ed innocenti convivono. La vita va avanti!

I morti? In guerra non si calcolano. Peccato!
Maria Frisella

0 commenti:

Posta un commento