BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

giovedì 18 febbraio 2016

I diritti civili dei canguri.

                                            CHI DI CANGURO FERISCE,
    DI CANGURO PERISCE.
     di Carlo Mocera

I grillini sono contro il ddl Cirinnà? Proviamo a ragionare.
Il cosiddetto "canguro" è una prassi parlamentare anti-ostruzionismo. Non esiste come definizione nella normativa. Consente di votare gli emendamenti accorpando quelli in tutto simili e quelli di contenuto analogo.  Se si approva o boccia il primo emendamento, risultano decaduti o approvati tutti gli altri.

Si applica a discrezione del presidente del Senato, Grasso, per prassi perché la giunta per il regolamento di Palazzo Madama lo prese in prestito nel 1996 dal regolamento della Camera. Ha rivoluzionato la dialettica parlamentare in Senato da quando ha fatto decadere ben 1400 emendamenti alla riforma costituzionale. Il meccanismo non è mai stato previsto dal regolamento del Senato. Con un interpretazione dei poteri del presidente del Senato previsti dall'articolo 102 comma 4 del regolamento ("Il presidente ha facoltà di modificare l'ordine delle votazioni quando lo reputi opportuno ai fini dell'economia o della chiarezza delle votazioni stesse") è diventato prassi parlamentare. Contro la volontà dei padri costituenti.Chiarito come questo fa comprendere la portata dell’avere un Presidente del Senato amico, per un governo, sia esiziale in ordine alla “ legittimità” dei lavori, occorre capire, visto l’attacco in corso sui 5 stelle, se e chi ha giocato sporco nella votazione.
Primo:  I 5000 emendamenti della lega  addotti come ostruzionismo erano stati ritirati riducendo a 500 i residuali. Quindi il canguro non doveva essere usato.
Secondo:  Senza canguro il 18 febbraio, spingendo sulle votazioni, si poteva votare.
Terzo:  Nella maggioranza  fa comodo la posizione dei grillini per addossargli il risultato dell’incapacità di accordarsi al proprio interno, viste le diverse sensibilità del NCD e delle diverse anime del PD.
Quarto:  una stampa condiscendente ha subito caricato la scelta dei 5 stelle del valore di affossare una legge, come se il popolo non sapesse che quando si tratta di interessi della casta ci si accorda in 24 ore. Fosse anche Natale. E si vota.
Quinto: Al canguro i 5 stelle hanno mostrato di essere contrari per principio.
Ultimo: I 5 stelle non risulta che abbiano presentato emendamenti alla norma e, quando si è contrari, è una cosa strana.
Concludendo, mille altre ragioni danno discredito ai 5 stelle ma non questa scelta. I diritti di tutti vanno tutelati  ma rispettando il Diritto Costituzionale.
Carlo Mocera.

1 commenti:

  1. bell'articolo che condivido pienamente....il Pd ha l'acqua alla gola e,dato che basa il suo potere sul trasformismo politico,Verdini docet,senza l'appoggio dei 5S non ha dove andare....fango gratuito sul movimento 5S....VIGLIACCHERIA POLITICA....

    RispondiElimina