BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

lunedì 22 febbraio 2016

Castelvetrano (Tp)..Quando si odia la propria terra ci si comporta così...

A cosa serve il nostro disgusto? A nulla...siamo degli urlatori muti, siamo abitanti inutili in un Paese in cui le intercettazioni ambientali non è ben chiaro a cosa servano..o meglio servono solo e quando torna utile….Visto il filmato delle Iene su Catelvetrano, (cittadina in Provincia di Trapani, Parco  Archeologico di Selinunte, splendido mare)..sulle intercettazioni e su chi senza alcuna remora siede ancora al Comune...il soggetto nel pieno della sua arroganza e nega  quello che le intercettazioni ambientali hanno registrato, non mi sembravano frasi tanto da bar o da falò sulla spiaggia con chitarra e stonate canzoni di Battisti..Certo il “signor  Giambalvo“ Lillo”reintegrato al suo posto di un’ Ammistrazione si fa sberleffi di avere sottoposto per l’ennesima volta questa cittadina alla gogna pubblica...Gli abitanti però non si ribellano...perché? Non credo che alle persone per bene piaccia perché questa accettazione di essere messi ulteriormente alla berlina? Questo strano e potente cappio che toglie dignità e libertà oltre ad un senso di timore non è che sia anche dovuto proprio al fatto che i soggetti che dovrebbero pagare anche solo per la loro arroganza , le loro comunque
amicizie..vengano proprio dallo Stato difese? Significa mortificare i cittadini onesti, levare la voglia di difendersi...Non penso che la redazione delle  Iene, sia così pazza dall’aver creato uno scoop solo per il piacere di colpire per l’ennesima volta un territorio, non è stato certo fatto un favore ma la verità è quella che diceva Borsellino? Il soggetto che ha avuto contatti con elementi discutibili non dovrebbe trovare  appoggio e protezione perché  il soggetto è inaffidabile per la gestione della cosa pubblica...allora? Comune di Castelvetrano un alzata di capo e fare pulizia e ordine? Tra l’altro le intercettazioni mettono anche a dura prova il lavoro stressante di Carabinieri e Polizia...che alla fine vedono il loro impegno bruciato...e se anche loro avessero un moto di stizza?.. Capisco che questa è ormai il modo di vivere sia nel pubblico che nel privato giocare sulla buona fede..essere arroganti perché hai fregato..e sai che ti andrà bene.

Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento