BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 9 febbraio 2016

Carnevale vecchio e pazzo s’è venduto il materasso.....


Carnevale vecchio e pazzo
s’è venduto il materasso
per comprare pane, vino,
tarallucci e cotechino......(G. D'Annunzio)



Carnevale..diciamo che agli scherzi vi abbiamo fatto il callo...ma essendo un pò in miseria non è che i podologi facciano affari d'oro e poi c'è la concorrenza dei finti podologi che ti vengono a casa..insomma i calli son difficili da curare..


Siamo abituati agli scherzi direi da prete,  oggi gli scherzetti che fanno i preti superano ogni limite della decenza e del rispetto..e se la battono con le buffonate   dei politici..quindi viviamo in una sorta di incubo carnevalesco tutto l'anno, di mascheroni e mascherine...che nulla hanno a che vedere con i Pantalone, Colombina, Arlecchino e Pulcinella, si sono modernizzati hanno fucili laser, sono orchi, sono streghe, sono piccole dark girl, vampiri,  Kamikaze, ne ho visti tanti vestiti così in giro e bambini anche.... i bombaroli e penso a De Andrè :


  • Per strada tante facce non hanno un bel colore
    qui chi non terrorizza si ammal di terrore
    c'e' chi aspetta la pioggia per non piangere da solo
  • io son d'un altro avviso, son bombarolo
    Intellettuali d'oggi idioti di domani
    ridatemi il cervello che basta alle mie mani
  • profeti molto acrobati della rivoluzione
    oggi faro' da me senza lezione

Figura scomparsa negli ideali passati, schiacciata da un modo di vivere inerte, di indolenti, noncuranti, di frasi fatte e gesti pigri.

Ma oggi è l'ultimo giorno di Carnevale, quello del calendario così anche senza averne alcuna valida motivazione ci si deve divertire e tra coriandoli e stelle filanti ecco apparire le maschere in voga oggi, le maschere che del nostro quotidiano sono le artefici: drogati, preti, streghe, vampiri, ladri, kamikaze, politici, alcolizzati...prendere a pugni, rubare, rapinare, stuprare, dare fuoco..tutto si può fare travestiti da coloro che agiscono così tutto l'anno nell'esercizio più o meno sano delle loro funzioni, per nostra fortuna c'è chi però rimane ancorato ad una sana e più antica tradizione di maschere italiane al profumo goldoniano..e qualche bimba e bimbo vestiti nel rispetto delle favole.


Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento