BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

domenica 28 febbraio 2016

“Avete tagliato fondi a Scuole e Sanità...

“NON POSSO TOLLERARE” Sbraitando si alza Putin verso il premier Italiano, “Non posso restare oltre ad ascoltare, il mio tempo è importante e non ho intenzione di perderlo così. Sono mesi che sento i soliti vostri discorsi, ma sono parole vuote, nascondono l’Incapacità dei politici Italiani di governare.
Non contate nulla in Europa, non siete stati in grado di affrontare un debito pubblico, il problema immigrazione, nè far fronte alla politica europea dimezzando le ricchezze del vostro popolo.”
Poi continua “Avete tagliato fondi a Scuole e Sanità, adesso solo i ricchi possono curarsi, e coltivate una popolazione di ignoranti e ingenui incapaci di interessarsi ai problemi della società.   Fonte Il Giornale.it.
E' una verità indiscutibile, sulla quale credo che nessuno abbia nulla da obiettare, o tutti abbiamo qualcosa da dire? Forse si, perchè è Putin a dirlo?
O perchè non abbiamo il coraggio di dire che li sono e lì rimarranno perchè noi popolo imbelle non siamo in grado di ribellarci perchè nel nostro piccolo speriamo sempre e comunque di vendere la nostra dignità a qualche politico di comodo?.. Li subiamo, abbiamo sempre subìto, oggi qualcuno pensa che al peggio non c'è fine ed attende di toccare il  fondo  con la speranza morta e l'attesa del condannato a morte, la sua ultima sigaretta offerta dal politico di comodo...Questo siamo noi oggi italiani, accettiamo tutte le imposizioni di un' Europa che ci spernacchia, che con il sorriso ci deruba..Ci prende in giro...Putin credo che sia l'unico ad aver detto la verità, ad avercela urlata in faccia..La sincerità, la verità fa male...ci si rivolterà contro Putin è l'atteggiamento classico di chi ha giocato con l'ingenuità degli altri, ne ha approfittato, ha approfittato anche e forse di  chi ha ancora un senso di atparenenza alla propria terra ....Non si ama chi ti grida in volto che sei incapace, che hai approfittato insomma in termini brevi l'italia e gli italiani.



Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento