BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

lunedì 18 gennaio 2016

Tenerli sotto controllo non era difficile

Quello che oggi si vive con una differenza sostanziale : oggi in realtà avremmo una visione dei fatti più ampia o potremmo avere..ma la cosa spaventa, non abbiamo voglia o forse più la testa di cercare di capire la verità che in mezzo a tante bugie c'è.  Ci fa comodo fare finta di nulla, cacciare la testa sotto la sabbia per sollevarla un secondo, quel tanto che basta per non fare proprio la figura dei menefreghisti o degli idioti poi la ricacciamo sotto la sabbia riempiendoci occhi e bocca di piccolissimi granellini a cui diamo tanta importanza vivendo così in un limbo che non ci fa vedere la tempesta di sabbia che ci sotterrerà o lo sappiamo ma speriamo sempre che qualcosa accadrà...un intervento di forze misteriose magari quelle che potrebbero abitare sotto Derinkuyu... 

Questo è quello che oggi avviene non volere avere consapevolezza dei problemi più grandi, cercare appigli con la ripetitività delle piccole cose un pò moleste....

Così in tutto, anche nei rapporti sociali, quanto è semplice appigliarsi al dozzinale,volgare, le parole importanti utilizzate con estrema leggerezza che si svuotano del loro valore, senza più avere la consapevolezza del loro peso ma con la consapevolezza che è meglio evitare chi ancora da loro il giusto significato, mai essere messi di fronte alla realtà..meglio sempre e comunque illuderci che proprio questa indifferenza all'importanza del significato delle parole sia la base della nostra felicità...con la testolina infilata sotto la sabbia...

Riccarda Balla



















0 commenti:

Posta un commento