BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

giovedì 14 gennaio 2016

Il mondo esplode.

  Nel centro di Giacarta Attacco terroristico dell'Isis  con modalità analoghe a quello di Parigi, sette esplosioni, kamikaze ed ore di sparatorie tra assalitori e polizia. Il terrore...(ci si sta abituando al terrore).. è tornato a colpire la capitale dell'Indonesia, dopo gli attentati contro gli hotel Marriott e Ritz nel 2009. Il commando sarebbe stato composto da 14 uomini armati di granate.
15 Gennaio Burkina Faso, 29 vittime...

Ormai è come se non ci si stupisse più....Non vedo differenza tra un attacco in Europa ed un attacco fuori dall'Europa, non credo che i morti siano diversi..non penso che il terrore provato e le lacrime siano differenti...ma è come se : siccome vicini di casa dobbiamo essere partecipi, più o meno sinceri e poi forse fa anche un pò moda..frasi di cordoglio studiate, scopiazzate e rubate a destra e manca...si sprecano i post dei filosofi...e si dipingono misteriosamente i volti..persino per Bowie ...ma se non sono vicini di casa? Ecco cominciamoci da qui...forse proprio questo atteggiamento leggero,  la consapevolezza della falsità dell'essere partecipe.  forse all'ISIS questo piace e fa comodo, l'assenza di partecipazione globale all'odio nei suoi confronti.

l'Isis colpisce, l'Isis che raccoglie da tutto il mondo esaltati, gente che proviene da posti dove libertà, rispetto, cultura esistono ma preferiscono appoggiare una visione molto distorta, o ancora più distorta  dell'Islam, rinnegando cultura, libertà e diritti, rinnegando anche il diritto non solo del proprio vivere (di cui sei responsabile) ma il diritto di vivere a gente inerme. Il potere del denaro, della follia, della stupidità, stanno avendo la meglio...su un mondo che pare soffra di una forma particolarmente grave di accidia, indifferenza e noia. 

L'Isis, terroristi, assassini, deviati, dei senza Dio..vili luciferini, imperterriti vanno avanti con il loro eccidi, con la loro propaganda, con i loro filmati, veri o falsi non importa..ma servono non per disgustare e farsi odiare..ma come spot pubblicitario...come se fosse una scuola a cui iscriversi per imparare ad uccidere i deboli . L'Isis che sa di essere forte perchè fino ad oggi...tante parole, tante lacrime ma ...trovano strade aperte ..nessuno li ferma..non li possono fermare..non si può armare un braccio con una mano e con l'altra infilargli un coltello al cuore...(io dico che si potrebbe..ma lo dico io).

Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento