BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

domenica 10 gennaio 2016

Chirurgia estetica: cosa devi sapere prima di affidarti ad un chirurgo plastico

Nel corso degli ultimi anni, anche l’Italia ha evidenziato un aumento delle richieste di interventi di chirurgia plastica estetica da parte di donne e uomini desiderosi di migliorare il proprio aspetto fisico ed essere finalmente a proprio agio sia nelle relazioni sociali, sia nei contesti di lavorativi.
Questo, infatti, è un fenomeno crescente soprattutto nei campi lavorativi di alto livello, dove l’aspetto e la forma fisica acquisiscono un ruolo fondamentale. Pensiamo - ad esempio – a coloro che svolgono lavori di rappresentanza, management, coordinamento e di tutte quelle persone che hanno quotidianamente a che fare con un pubblico selezionato ed esigente.
In sostanza, la necessità di apparire è sempre più forte e viva, ma quali sono gli interventi di chirurgia plastica più gettonati dalle pazienti italiane?
“Al primo posto troviamo sicuramente la richiesta di  rifarsi il seno e le labbra, poi c'è l'intervento al naso e successivamente troviamo le operazioni di chirurgia estetica a gambe e cosce, che vengono richiesti soprattutto dalle over 50”.
A parlare è Marco Castelli, chirurgo estetico specializzato, che opera da anni sia in Italia che in Svizzera.
Ma il ritocchino è sempre necessario?
“Naturalmente no, almeno non sempre – fa sapere Castelli – e questo è proprio uno dei punti importanti sui quali vale la pena riflettere. Prima di rivolgersi ad un chirurgo estetico, è fondamentale capire se il ricorso alla chirurgia estetica è davvero necessario”.
Ma come si fa a capire se si può fare a meno di ricorrere al chirurgo?
Molto dipende dalle esigenze che spingono la paziente, naturalmente, dal tipo di difetto estetico che si vorrebbe correggere e dalla parte del corpo che si vuole migliorare, ma – in alcuni casi - anche un’estetista potrebbe fornire dei consigli utili in grado di migliorare il proprio aspetto fisico senza intervenire chirurgicamente. Per questo è bene riflettere e chiedere consiglio prima di decidere.
In ogni caso, un buon chirurgo estetico deve saper consigliare al meglio la propria paziente. Per accertarti che la persona cui ti stai rivolgendo è un vero professionista, appurati che sia iscritto all’ordine dei medici specialisti che lavorano campo della chirurgia estetica. Per farlo basta consultare l’AICPE (Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica) per capire da subito se si tratta di un professionista o meno.
Un altro fattore che consente di capire se il chirurgo che stai consultando è realmente valido è controllare quello che c‘è scritto sulla sua targa e sul suo ricettario: se riporta semplicemente “Chirurgo Plastico”, è meglio consultarne un altro, perché la dicitura corretta è “Specialista in Chirurgia Plastica”.
Infine, per accertarti di essere in buone mani, controlla che gli interventi di chirurgia estetica vengano fatti in cliniche attrezzate, e dotate di anestesista, e diffida dagli ambulatori, a meno che non si tratti di una semplice seduta di medicina estetica, come quelle previste per il laser frazionale.


di Sabrina Lamanna

0 commenti:

Posta un commento