BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

sabato 7 novembre 2015

Palermo: Ma cosa sono 65.000 euro? Per un Comune in disarmo...

Tutti oramai siamo giornalisti, scrittori e poeti...per buona pace di chi lo è veramente destinato a soccombere sotto caterve di parole, accenti sbagliati e congiuntivi dimenticati.

Palermo, città che è sempre più devastata e buia, non tanto per un Tram  che sta cambiando l'aspetto di Piazze, strade..ma questo non importa..i giovani pare che non se ne accorgano tanto..i vecchi..beh..hanno perso ogni speranza..tra 60 anni i nostri ragazzi vedranno le foto di una Palermo diversa...quella senza Tram...con piazze, alberi e palchetti...va bene...tutto è destinato a cambiare...in bene o in peggio  chissà...basta crescere e ci si abitua...

Il Comune di Palermo sotto la guida esperta di  Leoluca Orlando e Giusto Catania  danno il via all'impaginazione del: " Palermo in.Comune" Il giornale di Palazzo delle Aquile, 50.000 copie per dodici numeri...impaginato e spillato...tipo giornalino della scuola...scritto da impiegati Comunali, i quali con fiocco azzurro e grembiulino magari disegneranno anche pupazzetti e caricature dei vari compagni d'avventura..i più coraggiosi e monelli vuoi vedere che faranno la caricatura di Orlando Sindaco..

Cosa servirà questo giornale? Mi piacerebbe saperlo, oltre a costare 65.000 euro..sarà una sorta di campagna elettorale pro Orlando..quindi mi sa niente vignette sagaci...poche verità...ed un quadro di una Palermo futuristica, benestante, luminosa, servizi perfetti, strade che sono dei nastri di velluto, fontanelle profumate quando saltano i tombini, la spazzatura è un bene comune...mi sono lasciata prendere la mano...scusate il tasto..splendidi giardinetti accoglienti,  una città che sembra una girandola con tutte le rotonde..da cui uscirne a volte sembra impossibile. 

Però...accidenti un giornale .... dove osano le Aquile  il Comune di Palermo è realmente un luogo dove  occorrono dei paracadutisti...per liberare i cittadini da nefaste presenze...però...cittadini...smettetela di lamentarvi..chiamare aiuti che si fiondano con il paracadute e poi correre a difendere e proteggere gli ideatori del giornalino!...altrimenti che facciamo? Continueremo a leggere le loro baggianate che costano...per giunta! ( a parte subire tutto il resto)

Riccarda Balla (che almeno leggete gratis) 




 

0 commenti:

Posta un commento