BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 4 novembre 2015

la nostra chiesa....un esame di coscienza...ma non c'è coscienza..


Non volevo scriver nulla in proposito....per schifo e non certo per timore..l'unica cosa di cui non soffro è il timore....
Ma  vedo  applaudire chi del suo potere e forse un'iniziale reale volontà di rivolgersi ai deboli c'è stata  per poi capire e carpirne molto bene che li era un potere. 
                                                                                                
Un pò che la nostra chiesa è diventata una cloaca....non riesco a trovare altri termini..  forse lo è sempre stata ma oggi tra chiesa, politica, finanza, mafia..ma credo che nominando i tre l'ultima è automaticamente inclusa..penso che la cloaca sia meglio..


Qualcuno, che del suo stato di prete un pò ne ha approfittato e che per etica, verità, e rispetto per la libertà  di chi cerca la propria dignità non può negare di avere fatto di un impegno in cui la povertà non è fatalità anche una realizzazione di potere....Ora poichè io sono sufficientemente eretica ho il coraggio di dire: che esistono anche gli altri,
i quali magari non hanno avuto la "furbizia"..di classificarsi sociale...o che non si sono legati a questo tipo di potere..ma che del sociale hanno un'ampia veduta con l'onestà di dire: dobbiamo lavorare per guadagnarci il pane, per aiutare, per dare speranza a giovani, meno giovani,  la dignità spetta a tutti...ci sono molti modi d'intendere sociale non solo quello da corte dei miracoli...e comunque non credo , non posso materialmente credere che non ci sia un tornaconto e sopratutto che l' Italia sia fatta solo di assoluti disperati tutti bisognosi di essere recuperati...eppure tutti i beni confiscati a cosa nostra misteriosamente sono cosa loro...non è così è tutto sbagliato...tutti hanno diritto ad accedere...tutti devono avere questa possibilità se si dimostra che si è persone per bene che la volontà di crescere è per dare lavoro, lavoro uguale pane, uguale dignità, uguale preservare i figli, dare loro un futuro..io lo chiamo anche sociale...Già dimenticavo...occorre avere le mani in pasta, saper predicare, avere una buon strato di pelo sullo stomaco...

La chiesa che non ha timor di Dio...perchè dovrei averne io? Io non rubo, non attuo violenza, non prendo a dei poveri che non mi servono per dare ai miei poveri che mi servono...non chiedo scusa tre volte, non fingo beneficenza, tendo ad essere sufficientemente disumana, so cosa vuol dire prendermi delle responsabilità, sono coerente fino a quando non mi rendo conto che la mia coerenza può causare dei problemi ad altri, so che l'avidità non è per me...insomma per questi motivi dovrei aver timor di Dio allora....per comportarmi secondo una mia etica e rispetto  per gli altri, considerando gli altri e non solo IO...Ci sono anche gli altri....e non puoi realizzare il tuo io considerando solo il tuo noi...

Riccarda Balla (qualcuno doveva farlo notare)

0 commenti:

Posta un commento