BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

venerdì 13 novembre 2015

Free Italia....i suoi cantucci dedicati alla poesia...

foto di riccarda balla
La poesia è migliore della legge di Marcello Scurria
Se credi a quel sussurro
e ti guardi con sospetto
nel mistero
o ridi del tuo cuore pazzo
che ha già sofferto
e batte insieme al mio
cuori di luce bianca,
allora mi potrai bere
fino a non dissetarti mai,
mi potrai toccare
fino a sentirmi vivo,
e mi puoi aspettare
perché sai che esisterò
nel tuo cuore illuminato
dai pensieri forti
stretti alle mie mani piene

tradite nell'insano
sortilegio
più efficace delle mie paure.
Mi ricorderò di te
e di quel sospiro incerto
quando Dio
parlò per me l'ultimo verso
di un favoloso incanto.
Perciò non dubiti di me
tirato a sorte tra le porte
e condannato a morte nell'attesa
che si sciolga
in versi di poesia e canto
il sortilegio
che di lei
fu il mafioso vanto.
di Marcello Scurria, me medesimo, PMO 12 nov. 2015, i diritti riservati sono miei.

La vita, i sentimenti, il non averne paura, il non vergognarsi di essi..allora si...la tua vita ha senso. r.b.

4 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Per capire il genio ci vuole del genio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il genio è uno dei più bei regali ....

      Elimina
  3. Alloro, Sole e Mare. Non c'è il fungo lontano, ma la tristezza può accecare il sole. E questo non è da farsi. Farfugliare è come il similare che prede tempo. Chi è che gioca al rimbalzo? Il Sole lo sa. Altrimenti la notte non sarà alba, ma un click elettrico, molto elettrico. E questo è nelle ragioni dell'unico o del giusto?

    RispondiElimina