BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

venerdì 9 ottobre 2015

Tutto diventa solo un insulto...bell'aiuto a questa povera Italia



Insulti a mitraglia prerogativa del web politichese
Osservazioni scortesi, propositi aggressivi… la violenza verbale è un dato di fatto. Ma a volte è più insidiosa dei semplici insulti, 
Ciascuno di noi ha già alzato la voce su qualcun'altro o ha fatto delle osservazioni offensive… Eppure la violenza verbale non si limita allo scambio di parolacce.
Talvolta il nostro modo di rivolgerci agli altri, la scelta di determinate parole ci rende colpevoli di un atto di aggressione!  Questo per il popolo del Web.... Insomma attuate una vera e propria violenza psicologica



Marino, sindaco di Roma, si dimette...anzi ..lo fanno dimettere..lasciamo un attimo da parte le fazioni politiche di svariati colori e motti insulsi...che insorgono in difesa dell'uomo offeso e vilipeso o di quelle che esultano per la caduta dell'uomo che ha disturbato o è scivolato su una buccia di banana o più bucce di banana..

Quello che mi scandalizza e mi scandalizza proprio perché  ringraziando il cielo non mi sento assolutamente costretta a parteggiare o meno per una persona solo perché una bandiera o colore o motto ha deciso di stare o meno dalla parte di quell'uomo, forse perché non sono una che ama la politica ne desidera farne parte anche solo virtualmente..né sono disposta ad accettare alla cieca le direttive o le linee..se non mi piace qualcosa ..non mi piace e lo dico...è l'assoluta violenza verbale...

Ma torniamo al nostro uomo: Marino...si dimette...rilascia una dichiarazione,,,nella quale sicuramente non nasconde qualche scivolone..per ingenuità, per costrizione, per utilità...e spiega anche la sua gestione di Roma..

Sinceramente e per quello che ho seguito ...beh....Sindaco di Roma...dovresti essere seguito da molti altri Sindaci che "sgovernano" le altre città d'Italia..ma così non sarà...forse perché a parte qualche scivolone sei stato un Sindaco che fastidio ne ha dato...semplicemente perché all'approfittare un pò della tua posizione (e chi non lo farebbe!), hai comunque dato ed impostato una politica di controllo ed anche discreta gestione, considerando che Roma rappresenta un concentrato di tutto ciò che di peggio c'è in Italia.. Oggi Roma è la grande scatola della politica destra, destrissima, sinistra sinistrissima, centrale e centralissima, trasversale ed obliqua ma pur sempre politica italiana ovvero dei voltagabbana..della Chiesa...della Mafia..della Corruzione, della Concussione e da Roma tutto si dipana per lo stivale...

 Vorrei dire a questo mondo di cittadini un pò repressi e convinti che sarebbero dei politici eccelsi.. e vorrebbero tanto fare politica  e la fanno sul web, come: in maniera violenta nascondendo o tirando fuori scheletri o mutande pulite a seconda del partito, in maniera alquanto stupida...offendendosi l'un  l'altro...ma sono gli stessi che usano la bandiera arcobaleno...partiamoci da qui...si possono esprimere pensieri, idee diverse, si possono avere idee diverse...vanno sempre e comunque sentite e contro ribattute con educazione e dati reali in mano e non solo basandosi su quello che ci viene propinato dai partiti..e dai giornali di partito...

Caro Sindaco di Roma, costretto o meno hai fatto bene...e vorrei tanto che tu non cadessi nella rete come un tonno...di essere preso come utile stendardo da qualche partito..o peggio ancora rientrare dalla finestra in un mondo da cui fuggire a gambe levate..e questo nostro peggiorare è dovuto proprio e soprattutto ai politici che si inventano sul web..non ragionando con mente propria, senza alcuna obiettività ma sempre e solo insultando...

Nel frattempo mentre tutti si insultano..chissà cosa sta succedendo a nostra insaputa...

Cari precedenti Sindaci Romani......siete stati dei santi con aureola? NO!!!! proprio NOO! Quindi se foste uomini seri forse mettereste fuori i vostri scheletri...ma seri non lo siete stati nè lo sarete!

P:S.:  

la Deutsche Bank: 6,2mld di debiti....BOOOM!


Riccarda Balla (mamma mia...mai fatto scritti così lunghi!)

0 commenti:

Posta un commento