BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 8 settembre 2015

Liberare la mente prima di dormire, ecco come

Il riposo è fondamentale per il nostro corpo e la nostra mente. Eppure, per quanto ci sentiamo stanchi, dormire bene non è sempre facile. Se nella vostra testa continuano a formarsi pensieri stressanti o se la vostra mente rimane concentrata sui vostri impegni quotidiani, è difficile ottenere un sonno rigenerante.


Per dormire bene e riposare, dovete liberare la vostra mente da tutti i pensieri che la affollano. In questo articolo vi spieghiamo come riuscirci!
Visualizzate la liberazione dei vostri pensieri.


Se le preoccupazioni vi invadono non appena vi coricate, cercate di visualizzarle mentre abbandonano la vostra testa. Immaginate che ci sia un grande cesto accanto al vostro letto, in cui riporrete ad uno ad uno tutti i pensieri che affollano la vostra mente.Queste idee non se ne andranno, semplicemente resteranno lì ad aspettarvi per lasciarvi riposare fino al giorno dopo.

Meditate
La meditazione realizzata in modo regolare ha molti benefici, inclusa una migliore qualità del sonno e una mente più tranquilla. Meditare ogni giorno vi aiuterà a ridurre i pensieri che vi invadono di notte.
Meditate concentrandovi sul vostri respiro per rilassare mente e corpo. In questo modo sarete pronti per addormentarvi.
Promettetevi che ci penserete in un altro momento
I pensieri che ci invadono di notte sono come bambini piccoli che vogliono attirare la nostra attenzione. Proprio come loro, le preoccupazioni sono persistenti, come se avessero paura di essere dimenticate o ignorate. Ma per quanto continuiate a pensarci, ci sono cose che non possono essere risolte subito, come problemi, preoccupazioni, dubbi, ecc.
Se avete una preoccupazione ricorrente, promettetevi di pensarci il giorno dopo. Ripetetevi che non ve ne dimenticherete e che le presterete la dovuta attenzione. Il prossimo punto vi sarà di ulteriore aiuto per assicurarvi che manterrete la vostra promessa.

Annotatevi i vostri pensieri
Quando non lasciamo i nostri pensieri per farli uscire, per svilupparli, questi restano intrappolati nella mente. Dovete lasciarli fluire se volete che escano dalla vostra testa.Un modo di riuscirci è scrivere tutto ciò che vi passa per la testa.
A volte sono cose semplicissime, come qualcosa che dovete fare il giorno dopo e che temete di dimenticare. Altre volte può essere un pensiero relazionato con il lavoro, un’idea per un progetto che volete iniziare o un cambiamento che vi piacerebbe realizzare. Ma può anche trattarsi di un’emozione che avete bisogno di esprimere, un dolore che provate per qualcosa che è accaduto.
A prescindere dalla natura di questi pensieri, non lasciate che vi rubino il sonno. Scriveteli per lasciarli liberi e sentirvi tranquilli. Forse scrivere non risolverà i vostri problemi, ma il fatto di aver dedicato un po’ di tempo al bisogno della vostra mente di riflettere vi aiuterà a tranquillizzarla e liberare lo stress.

Buone e cattive abitudini prima di andare a dormire
Esistono alcune buone abitudini che ci aiutano ad addormentarci, per esempio leggere. La lettura ci aiuta a depurare i pensieri, a dimenticare ciò che ci gira nella testa. Se realizzato con la giusta frequenza, l’atto di leggere nel letto invierà al cervello il segnale del fatto che il momento di addormentarsi si avvicina, e questo vi aiuterà a conciliare il sonno.
Al contrario, l’utilizzo di cellulari e schermi retroilluminati, sia per leggere che per altre azioni, rende più difficile conciliare il sonno. Per questo è bene evitare di usare troppo il cellulare di sera.

Mantra
“Mantra” è una parola di origine sanscrita che significa “mente” e “liberazione”. Un mantra può essere una sillaba, una parola, una frase o un testo che, quando viene recitato e ripetuto, porta la persona in uno stato di profonda concentrazione.
Quando vengono pronunciati in modo cosciente e con la giusta attenzione, i mantra sono molto efficaci. Ma non basta ripeterli, è necessario concentrarsi sul loro significato.

0 commenti:

Posta un commento