BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 30 settembre 2015

I giovani...i pensionati...il loro trolley


I giovani, con anni di studi sulle spalle, lauree serie, specializzazioni, preparano il trolley e vanno via, molti di questi poi..inizieranno a fare magari i camerieri in qualche pub....ma riusciranno a farsi valere, basta solo un pò di pazienza...All'estero i cervelli validi, le capacità, la buona volontà sono sempre riconosciute.


Gli anziani, pensionati, con le loro pensioni parlo di pensioni normali quelle che si aggirano tra  i 1.300 ed i 2000...iniziano a pensare di andarsene anche loro...sono quei pensionati svegli, che non si sono abbattuti e sanno che ci sono dei posti splendidi dove con la loro pensione possono vivere bene...così è nato un tam-tam tra anziani e dando vita a  comunità della terza età italiana all'estero...Si, perchè in Italia tutto ciò che è valore aggiunto: i giovani e gli anziani vengono fatti fuggire...gli altri cercano di lottare per difendersi...e per difendere questa terra..magari sperando un giorno di poter far tornare i figli...che naturalmente se ne guarderanno bene dal farlo..

Cosa spinge gli anziani a preparare il trolley?..Le loro pensioni, con tutti i balzelli che lo Stato italiano impone,  non bastano, le medicine troppe oramai si pagano, le cure mediche..beh..anche li paghi..poi ci sono le spese per la casa, la luce, il gas...il regalo ai nipotini e magari l'aiuto al figlio in cassa integrazione...cosa hanno in cambio....nulla..il nulla più assoluto...si decreta una loro sopravvivenza, fatta di patemi,  solitudine, rabbia e dispiaceri..in fondo non gli si riconosce più nulla, una vita di lavoro per nulla... per vedere i figli senza lavoro...i giovani nipoti andarsene in cerca di fortuna...

Cosa vedono questi signori che hanno lavorato una vita? Città che si stanno perdendo, molta violenza, città senza più nulla per loro se non tristi giardinetti,,,troppa gente in giro disperata e la disperazione ti porta anche ad agire in maniera disonesta..così ai disonesti nati e di mestiere che non sono tutti al governo comunque, si aggiungono i neo disperati...Non si fidano più di nessuno questi pensionati...troppo spesso presi di mira per scippi.

Più fortunati i pensionati che abitano nei piccoli centri...forse per una maggiore tranquillità di vita e meno solitudine...ma i balzelli dello Stato arrivano anche lì...

Anziani che potrebbero vivere con dignità meritata la perdono...Ecco allora si fugge...ci sono posti dove la vita è rispettata, in alcuni Paesi devi rinunciare alla residenza italiana...è una gran rinuncia?

Si scappa dall' Italia....perchè non offre più garanzie..ma solo bugie, un' arretratezza che incombe, una grande ignoranza, pessima educazione, tanta presunzione e dislivelli sociali insostenibili per un Paese che dovrebbe essere democratico, tanta insicurezza..ed un futuro inesistente di crescita se si continua ad accettare come muli un ciarpame di politica...fatta solo ed esclusivamente da persone il cui scopo è fregare, salvarsi la poltrona dorata, e garantirsi delle pensioni che sono dei furti.

“Da giovani crediamo che il «minimo» che il mondo ci debba sia la giustizia; da vecchi ci accorgiamo, invece, che è il «massimo».” (Marie Von Ebner-Eschenbach) 
Eh già...dov'è finita la giustizia in Italia?

Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento