BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

sabato 12 settembre 2015

11 settembre....Visti il giorno dopo...


..per l'uomo la verità è un concetto estremamente rivoluzionario.......sempre e comunque...


Per mia sana abitudine...scrivo sempre il giorno seguente dopo aver letto articoli, commenti, post..su alcune argomenti..ieri era la giornata dell' 11 Settembre...ho notato che si è più pensato al "Cile" che non all'11 Settembre americano...è un buon segno di una certa maturità...dell' 11  americano rimane la grande tristezza per il numero di vittime innocenti...e l'espressione di terrore negli occhi delle persone che si erano salvate, dei soccorritori e di chi era nei pressi...quindi comuni cittadini ignari...oggi non so se continuano ad essere ignari...

L' 11 Settembre cileno ha un sapore diverso..ha il profumo della libertà, della giustizia che muore..è l'inizio di una sanguinaria dittatura sotto Pinochet, uomo "USA e CIA.", una feroce dittatura durata fino al 1988, il popolo cileno aveva perso tutta la sua libertà, la voglia di crescere che Salvador Allende stava attuando con la sua politica il cui scopo era determinare la fine del potere dei latifondisti, delle multinazionali, non dimentichiamo che il  Cile è il primo produttore di rame...Tutto un mondo d'interessi economici che girava attorno al popolo cileno senza che comunque questo ne avesse alcun beneficio.

Bisognava attuare anche una riforma agraria importante, il popolo doveva trarre benefici dalla propria terra, vivere con i frutti del proprio lavoro, liberare il Cile dal giogo imposto dagli Stati esteri e dall 'Usa in particolare (scrivere in particolare è una sciochezza...si sa che l'USA è sempre in testa sulla sfruttamento..).

Chi era Salvador Allende, qualcuno qui forse arriccerà il naso, ma troppo spesso si arriccia il naso senza aver approfondito alcuni argomenti o la storia...Era un massone, appartenente alla Gran Loggia della Colombia e Bogotà, due anni prima della sua morte..e fece un discorso proprio alla Gran Loggia della Colombia sui suoi ideali di libertà, difesa di questa e diritti umani, pone in evidenza il trinomio fondamentale della massoneria: Fratellanza, Uguaglianza e Libertà..aggiunge che non può esserci uguaglianza quando alcuni hanno tutto e molti niente, non può esserci fratellanza quando lo sfruttamento di un uomo su un altro uomo è parte fondamentale di un sistema o di un regime La libertà concreta e non quella finta e per questa libertà bisogna lottare, come stiamo facendo qui. Ma....qualche cosa lo turba..sono le debolezze degli uomini, come leggerete più avanti nel mio scritto se continuerete ad averne voglia.

Muore suicida per non finire nelle mani di Pinochet..le sue ultime parole furono:

VIVA IL CILE! VIVA IL POPOLO! VIVA I LAVORATORI Queste sono le mie ultime parole ed ho la certezza che il mio sacrificio non sarà vano. Ho la certezza che per lo meno, ci sarà una lezione morale che castigherà la vigliaccheria, la codardia ed il tradimento..

Purtroppo ad oggi temo che il suo sacrificio sia stato vano... meglio comunque che finire nelle mani del dittatore Pinochet..

La mia domanda molto semplice è: la Massoneria, la cui storia è abbastanza complessa , ha subito nel corso del tempo varie trasformazioni e scissioni, la parola Freedom..comunque dovrebbe essere una costante; varia a seconda delle nazioni? assumendo le caratteristiche locali non sempre tanto pure..scordandosi le tre parole di cui Allende marxista e massone ne aveva fatto la ragione della propria lotta: Fratellanza, Libertà, Uguaglianza.. non vorrei dire corbellerie ma penso che sia così ...sopratutto se teniamo in considerazione le parole di Salvador Allende quando lascia la massoneria nel 1965 per ritornarvi in seguito ma ribadendo le sue perplessità: gli ideali si...le persone?

Come massone attivo ho sempre cercato di pensare ad alta voce allo scopo di chiarire i concetti ed evitare i dubbi di chi si avvicina alla massoneria attratto dai suoi principi morali. Dal punto di vista squisitamente teorico, la massoneria è una istituzione perfetta.
Ma questo mondo ideale puo’ aiutare l’uomo reale, l’uomo comune che affronta gli imperativi della vita quotidiana?
I massoni proclamano uguaglianza, liberta’ e fraternita’ come somma sintesi della convinzione collettiva. Possiamo, con onesta’ intellettuale, immaginare che la composizione delle nostre logge rifletta la societa’ cilena dei nostri giorni?
La mia risposta è negativa. 
Nella massoneria si combinano solo elementi della borghesia o di chi aspira ad essere borghese. E’ una constatazione...


Ovvero: ottimi principi...ahimè gli uomini ...come sempre..

Riccarda Balla (scrittrice da 4 soldi)


0 commenti:

Posta un commento