BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

lunedì 15 giugno 2015

Tsipras... L'Europa del Gatto e la Volpe..o La Russia di Colbacco Vladimiro?


Tsipras....ha trovato un' Europa che si è dimenticata del proprio passato.. Germania davanti a tutti ... 
un 'Europa  che di unito ha molto poco, per non dire nulla..che lascia nei guai gli Stati più deboli per tenerli al guinzaglio (Italia?), con i Francesi nazionalisti e sempre buoni affaristi.


Tsipras che ovviamente non aveva nulla a che vedere con il movimento Europa con Tsipras ma questo l'avevo scritto all'epoca...Così come mi sembrava abbastanza vicina la Russia di Putin..anzi più che vicina!

Quanto ha da perdere la Grecia? Nulla, le condizioni poste dall' Europa in effetti sono inaccettabili per la situazione del popolo greco e per le promesse fatte in campagna elettorale,  Tsipras non ha alcuna intenzione di non mantenerle anche perchè significherebbe affamare ancor di più il popolo greco, al contrario di come si agisce il Italia dove pur di rimanere incollati ai due "capoccia" si manda alle ortiche un intero popolo che però..a dirla tutta...è composto più da accondiscendenti, ma inutilmente lamentosi italioti, il popolo greco credo proprio che non abbia alcun intenzione di sopportare oltre.

La politica di "austerity", così imposta da "attenti a quei due", in realtà ha solo portato uno stop alla crescita...situazioni insostenibili, perdita di lavoro, garanzie, aumentando sempre di più il disagio sociale...e un fuggi, fuggi di aziende verso nazioni dove il costo del lavoro non è un massacro....

Ma "attenti a quei due", o il Gatto e la Volpe, hanno sicuramente qualche altro piano in testa..perchè qualcosa dovranno cambiare per indorare una pillola e far si che l'esempio Grecia non faccia da apripista..quindi studiare un piano illusorio per continuare a tenere con palla al piede il resto dell'Europa.

Quindi, la Grecia, per quanto la scelta Putin, possa riservare, sicuramente delle incognite, fa bene a dialogare e voltare le spalle...Sicuramente non potrà essere peggio.

Onore al coraggio!

Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento