BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

sabato 27 giugno 2015

Terrore...terrorismo....terrificante...


Uccisi perché? Per il sogno di un gruppo di esaltati che giocavano a fare la rivoluzione, si illudevano di essere spiriti elettianime belle votate a una nobile utopia senza rendersi conto che i veri “figli del popolo”, come li chiamava Pasolini, stavano dall’altra parte, erano i bersagli della loro stupida follia.  (Spingendo la notte più in là).


 “L'attentato al World Trade Center è stato atroce, ma non rappresenta nulla di nuovo: violenze di questo tipo sono frequentissime, solo che in genere accadono altrove.” (NOAM CHOMSK)


O meglio ancora: Je suis Charlie...Je suis Tunisie  ..ma intanto chiudono le frontiere....coerenza??

Il terrorismo....andando indietro con i ricordi mi saltano agli occhi le bombe, le lacrime, la disperazione delle "Piazze belle Piazze .. ci passò una lepre pazza..", Cosa c'era di diverso da quello di oggi, credo una cultura profonda utilizzata male, una voglia di ribaltare i destini ma per farlo ci voleva l'appoggio delle mafie, soldi e procurarsi armi quindi abbassarsi a degli accordi con la malavita...l'ideologia del voler cambiare usando ciò che più il popolo detesta: la violenza contro gli inermi..ma erano colti...questo si....conoscevano Marcuse, Paul Sweezy. Fromm, Bakunin e Rosa Luxembourg.
Ma...non avevano forse compreso che la pace,il rispetto, la fiducia nascono dalla comprensione, i problemi della società si risolvono in modo umano usando la nonviolenza...con la violenza del terrore instauri odio e prima o poi verrai tradito ed isolato e la politica di destra e di sinistra li deplorava.

Oggi gli atti terroristici, pur non cambiando la sostanza che è sempre è comunque colpire degli innocenti ...si è arricchita di mezzi,,,hanno dalla loro in fondo le grandi potenze con tutti i loro interessi,, assoldano con estrema facilità perchè oggi c'è l'esaltazione della "violenza", c'è la droga religiosa...ci sono giovani che hanno letto al massimo "Novella 2000 o la Gazzetta dello Sport", è diventato oggi il terrorismo anche un 'arma politica..ogni atto terroristico viene poi strumentalizzato, sopratutto da una destra che ha dimenticato il suo passato..o meglio la sua violenza la giustifica con la scusa che per avere la pace bisogna fare la guerra al nemico... Muoiono innocenti e vengono strumentalizzati, strumentalizzati dai giornali, dal web...dai politici che colmi d'ignoranza ne fanno uso..non deplorano in realtà ne fanno un loro tornaconto....

Ho sempre detto che terrorismo è la sinistra fascista....qualunque forma di terrorismo non ha più un'ideologia politica...ma l'ideologia del terrore...

Riccarda Balla























0 commenti:

Posta un commento