BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 30 giugno 2015

Senti o non senti...capisci o non capisci...


Empatia....ma quanto si parla oggi d'empatia...tutti si sentono "empatici" e gongolano in essa...L'empatia è un rapporto fatto di emozioni che si provano partecipando in maniera "autonoma, involontaria" ai disagi o gioie della persona che hai di fronte..li percepisci senza necessariamente guardare gli occhi o ascoltare la persona...l'empatia percepisce ancora prima e la persona empatica assorbe il malessere e lo fa anche proprio..  tralasciando i propri disagi...a cui comunque penserà dopo...non è un mettersi nei panni dell'altro  è proprio il percepire ed il vivere un malessere o un benessere senza necessariamente avere legami stretti con la persona..
L'Empatia non si acquisisce è genetica...Viene naturale, spontaneo offrire la propria attenzione...così come è naturale poi riacquisire sè stessi..Tutto è naturale....insomma per semplificare tutto uno studio: Dei neuroni specchio riflettono sull' altro. 

Una persona empatica dimentica...non si mette un' aureola e dice o come sono buona!...assolutamente no...quindi gli empatici sono molto, ma molto rari...e secondo una mia teoria...sono anche quelli che si sanno ricucire le ferite  da soli...

Empatici non è essere stupidi...perchè temo...che l'egoismo di oggi, la superficialità di oggi ed una buona dose d'ignoranza possa proprio portare a considerare l'empatico uno sciocco...se ci fossero molti più empatici...tutto sarebbe sicuramente molto più "sereno"... purtroppo per usare un termine che mai troverete sfogliando  un vocabolario oggi la "dispatia" ovvero l'opposto dell'empatia fa da padrona..

Empatia è anche comprendere un'altra cultura, compenetrarti non perchè poi tu la debba necessariamente accettare ma puoi capire pregi e difetti  quindi acquisire un più giusto atteggiamento nei confronti dell'altra cultura o emozionarti così sembra senza una ragione davanti ad un'opera d'arte..è la tua empatia: 
 ti ha permesso di vivere quell'opera d'arte di sentire dentro di te tutta la sua bellezza, il suo pathos ...si può piangere...un esempio: La Pietà di Michelangelo...

Empatia non è compassione, nemmeno altruismo, nemmeno generosità..perchè l'empatico si arricchisce sempre di più di esperienze che lo renderanno capace anche di conoscere meglio sè stesso e la cosa più bella è essere amati per quello che si è e nello stesso tempo vedere un sorriso ti fa bene..

Riccarda Balla



0 commenti:

Posta un commento