BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

venerdì 26 giugno 2015

Palermo: Risposta ai Consiglieri Tantillo e Occhipinti sull'articolo del 23 giugno 2015

Risposta ai Consiglieri Tantillo e Occhipinti sull'articolo di ieri 23 giugno 2015
LA NUOVA TUTELA DEL CITTADINO invia lettera aperta al Giornale di Sicilia di seguito il testo... " Palermo 24 giugno 2015
Risposta all’articolo del 23 giugno 2015 “Le tre partecipate AMAT SISPI AMAP “
Ormai a Palermo ripetiamo sempre che la colpa sia di Luca Orlando, qualsiasi cosa accada in questa città “ di chi è la colpa?” del Sindaco. Non è un segreto che anche chi scrive condanni spesso l’amministrazione comunale di questa città, ma l’articolo del giornale di sicilia del 23 giugno 2015 sottolinea ancora una volta la “leggerezza” di tutto il Consiglio Comunale o, per lo meno, chi denuncia le tre aziende partecipate sottolinea la tanta leggerezza nel gestire la macchina comunale. I Consiglieri Filippo Occhipinti e Giulio Tantillo denunciano tre partecipate, noi da semplici cittadini di questa città non possiamo stare in silenzio Ecco il perché : AMAT: azienda trasporti, ha un contratto scaduro dal 2013 (forse anche dal 2008 basta guardare il web). SISPI: il Comune affida alla Sispi il servizio di notifica (marzo 2011 web) ma la Sispi non è iscritta all’albo, quindi si affida a terzi (come la SPO, servizi per l’occupazione) socio unico partecipata da Gesip . AMAP : aumento capitole sociale nel 2015 finanziato con un mutuo dalla Cassa depositi e Prestiti liquidazione e pagamenti della somma (evitiamo la somma) . Preferiamo essere molto sintetici, ma sulle “partecipate” ci sarebbe veramente tanto da scrivere,dire,studiare e sapere. Le tre aziende partecipate hanno tutte un filo di unione col Comune di Palermo: La Sispi, esempio palese ha la sua storia, una bella storia. La morale di queste poche righe, signori Consiglieri, dove siete stati in questi anni? L’informazione è libera Voi come il Sindaco lavorate al servizio del cittadino in qualità di “Consiglieri Comunali” dovevate denunciare tutto ciò da tanti anni.
Loredana Novelli

0 commenti:

Posta un commento