BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

lunedì 8 giugno 2015

“Era meglio quando esisteva la mafia”


Qualcuno resterà indignato da questa frase, forse pesante o provocatoria, ma chi ha vissuto gli anni di piombo, chi ricorda  la storia di 30 anni fa potrà percepire bene il significato.
La Mafia aveva le sue regole (giuste o sbagliate che fossero) , uomini di “potere” decidevano la loro vita anche la nostra .
Onore, silenzio, dignità…
Turismo, Economia,lavoro tutto andava in una direzione, secondo le “regole” non doveva fermarsi nulla.
Poi il declino, il cambio della rotta “ il nuovo che avanza” uomini o mezzi uomini,burattini un po’ come Pinocchio e Mangiafuoco ( le favole: chi crede ancora nelle favole?) Burattini senza il Burattinaio? Oppure un Burattinaio anch’esso incapace.
Oggi la storia è “ un Presidente di Regione che alzandosi una mattina qualsiasi dichiara “condonare 80mila immobili abusivi”, offesa alla nostra intelligenza ed in disaccordo con l’incolumità della gente, sottomettere un popolo ignorante sapendo che nessuno ben comprenderà la gravità di questa sua dichiarazione, o un Presidente di Regione che della frase “ Mafia Antimafia” fa la sua forza!
Sicilia e Campania due regioni,due storie, due vite parallele.
Non chiamatela “ mafia” non lo è …sono solo degli “ uomini” coscienti che un altro UOMO vive di paura e omertà.
La paura del “cosa mi succede” “meglio stia in silenzio”.
Ebbene è davanti ai nostri occhi cosa succede stare in silenzio è “ mafia”.
Mentre noi scriviamo, urliamo litighiamo per le nostre idee, mentre qualcuno cerca di credere ancora nelle proprie ideologie , “LORO” continuano a spazzare via …
Domani? Cosa faranno domani quando l’ultima goccia sarà finita?
Questa forse è la mafia, preferiscono chiamarla così , più semplice per tutti, ma i ver uomini quelli che hanno fatto la storia , quei pochi ancora in vita osservano in silenzio l’orrore, consapevoli che “la Mafia” è altro.
Loredana Novelli

0 commenti:

Posta un commento