BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 10 giugno 2015

Cambiare ..per poi .....


Nasce questo scritto perchè coinvolta in una serie di "diatribe interne" ad un movimento che sto seguendo RDL ":
 I Socialisti camminano sulle proprie gambe"...nasce anche dal fatto che mi hanno molto seriamente informata di quello che stava avvenendo...scrivo anche che mi auguro che tutto sia rientrato perchè in Italia abbiamo bisogno di movimenti seri e compatti, che lavorino in sinergia senza gelosie, invidie e dispettucci infantili altrimenti si perde la fiducia e finiscono nel calderone della politica nefasta che stiamo subendo.


E' giusto e normale che un qualunque movimento abbia un segretario, dei referenti a cui convogliare materiale ed idee ma il problema nasce nel momento in cui queste figure si considerano meglio degli altri o più importanti..peggio ancora se vengono fuori atteggiamenti da "Stella del palco", non funziona così, tutti hanno la stessa importanza, tutti lavorano secondo i propri tempi e tutti per un unico scopo..non il proprio potere ma la volontà di sovvertire questo stato di cose ed il suo non più tanto leggero profumo di dittatura, considerando sopratutto l'ultima legge elettorale..

Per sovvertire non ci vogliono tante idee che cozzano ed ognuno con la pretesa che la propria sia l'unica valida, no...sono i confronti ed in ogni caso l'aspetto fondamentale e pensare innanzittutto ad una classe sempre più al massacro che è quella dei "lavoratori" seri! quelli che disperatamente cercano di salvare ancora qualcosa avventurandosi in nuove avventure lavorative lavorando non solo di muscoli ma con intelligenza e coraggio.

RDL è partito bene, con Marco Craxi, (che non è parente, come lui tiene a dire per evitare di essere accusato di sfruttare un cognome che oggi, alla luce della grande corruzione impunita, può essere una figura da rispettare) il quale:
ha un approccio molto semplice con la gente,  ringrazia sempre Free Italia quando ci occupiamo di loro, all'interno ci sono (o c'erano) altre persone con cui ho avuto modo di parlare e piacevolmente confrontarmi...non mi aspettavo la nascita di atteggiamenti di ripicca  che creano confusione in chi crede in loro, perdita di tempo inutile su un progetto e sopratutto si dà in esterno un'immagine errata cioè quella che si pensa ad un proprio potere personale e l'ideale del movimento ovvero essere con il "popolo",,, passa in secondo piano..non credo che sia la volontà questa di RDL..quindi suggerisco di lavorare per il "popolo"....le linee guida non sono tante, credo che siano non più di tre e sulle quali c'è poco da discutere ma solo da lavorarci.

Ringrazio di avermi usata un pò come confidente, ho ascoltato, mi sono documentata....non desidero esprimermi a riguardo di "cortili"....per concludere: tornate a lavorare per l'obiettivo di socialismo puro, seriamente ed in maniera consapevole ed adulta..

Riccarda Balla


0 commenti:

Posta un commento