BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

venerdì 15 maggio 2015

Sicilia: Ente Parco di Selinunte....Oggi finalmente Esiste!

Finalmente L'Ente Parco di Selinunte è da ieri una realtà. Dopo una lunga serie di ritardi e rimpalli, ieri l' Assessore ai Beni culturali Antonio Purpura firma il Regolamento del Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa...l'area diventa autonoma, considerando  che è uno dei siti archeologici più vasti del Mediterraneo.

Questa firma significa, per una zona soggetta ad una grande crisi lavorativa ridare possibilità di lavoro e tutto un indotto ne può trarre vantaggio, significa anche avere la possibilità per il Comune di Castelvetrano di premiare il coraggio di chi, perdendo il lavoro, si è messo in cooperativa,  esempio IMPRESA E LAVORO, formata da ex lavoratori che si sono rimboccate le maniche,  rischiando il proprio ma sicuri della propria professionalità  e proprio a tal proposito Il Sindaco di Castelvetrano aveva espresso la volontà di affidare proprio alla Cooperativa Impresa e Lavoro lo svolgimento di alcuni servizi di manutenzione e pulizia  presso il Parco Archeologico.

L'on. Lo Sciuto, insieme al Sindaco di Castelvetrano, Avv.Felice Errante, ne avevano fatto la loro battaglia....hanno finalmente vinto contro una burocrazia che ha causato inutili ritardi e procurato solo del dolo.

Riccarda Balla


Il 29 dicembre 2014 scrivevo:

Legge Regionale 20/2000 Individuazione Parchi Archeologici

In Sicilia i Parchi Archeologici sono  16, tutti di enorme interesse culturale, storico paesaggistico.

 Il Parco Archeologico di Selinunte che ricade nel comprensorio di Castelvetrano, un vero gioiello di rara bellezza sito in una zona particolarmente affascinante...non riesce a tutt'oggi ad avere una Sua autonomia, malgrado il Decreto di istituzione del parco Archeologico di Selinunte sia stato firmato già:   nel lontano 19 Aprile 2013 dall'Assessore ai Beni Culturali Mariarita Sgarlata;

In data 23 Maggio 2014 (un anno è passato), il Comitato Tecnico Scientifico ha espresso il proprio parere positivo sul regolamento interno;

In data 27 maggio 2014 il Direttore del parco trasmette all'Assessorato beni Culturali il regolamento per l'emanazione del relativo decreto sai sensi dell' art.20 comma 12.

In data 14 Settembre 2014 (4 mesi), viene inoltrato un sollecito per il completamento dell'iter amministrativo necessario per l'autonomia dell'Ente parco Archeologico di Selinunte, tale sollecito a firma degli On. li  Giovanni Lo Sciuto, Francesco Cascio, Giovanni Greco.

Questi ingiustificati ritardi  dovuti ad incuria e leggerezza portano ad una vera e propria perdita finanziaria,  sopratutto a discapito del Parco Archeologico poichè si è impediti ad una sua vera valorizzazione. La burocrazia come tutti sappiamo è di grande danno economico, è una burocrazia contorta, tutti lamentano i disagi procurati da questa ma...se poi aggiungiamo anche una notevole lentezza, in questo caso chiamerei "lassismo" e menefreghismo da parte di chi dovrebbe fare il proprio dovere....i tempi si allungano ulteriormente...La richiesta di dare velocemente, senza più tergiversare una svolta all'Autonomia degli Enti Parco è giusta e sacrosanta. Se forse, si facesse pagare il danno subito a chi ha causato il ritardo,,in Italia ed in Sicilia in particolare, le cose andrebbero sicuramente meglio..la Burocrazia ha le sue colpe ma il menefreghismo degli addetti è ancor più grave! Presidente Crocetta, è giunto il tempo di intervenire per far si questo Iter giunga al termine...e senza più tergiversare...ho sempre la netta sensazione che le pause caffè siano un pò troppe...

Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento