BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

martedì 12 maggio 2015

Scioperiamo, boicottiamo, qualcosa (forse) resterà...

Ma perché continuare a prenderci in giro? Le proteste, i test Invalsi… scommetto che nemmeno il 10% degli studenti che hanno preso parte al boicottaggio sanno perché scioperano;sanno cosa è l’Invalsi, a cosa serve, cosa misura ecc… colpa dei prof.? Colpa delle famiglie? Di entrambi, direi.
È da sempre così, al Liceo ricordo un giovanissimo pietro folena ed altri come lui si fecero le ossa con gli scioperi studenteschi… è stata la loro specializzazione (ahahaah) bloccare palermo per ore, alla faccia dell’inquinamento e della lotta contro le polveri sottili… perché lo facevano? Per raccattare quatto voti…
Poi agli inizi degli anni novanta la Pantera, le facoltà universitarie occupate… per fare cosa (bohh… mistero… diciamo il quarto mistero… ricordo che questi sfigati fecero una figura del piffero con l’allora forzista giuliano ferrara in tv… non sapevano manco perché occupavano… e quello ne fece un boccone… come la balena di Pinocchio…).
Insomma in Italia tutti quanti scioperiamo, ma non sappiamo il perché… e ancor più grave che ai ragazzi, liceali (aggravante), non vengano spiegate chiaramente le motivazioni di tali provvedimenti… sarebbe un passo in avanti, almeno so perché sciopero.
Poi cari ragazzi liceali che vi godete il mare e il sole di Mondello ( che invidia!) col vostro tablet, i-phone, andate sui siti della UE che parlano delle scuole europee e date un occhiata alle classifiche dei nostri studenti …siamo agli ultimi posti e nelle materie scientifiche siamo il fanalino di coda in Europa…
Buone vacanze… anche ai nostri prof.
Sicuramente avranno un grande avvenire, dietro le spalle.
gippi


1 commenti:

  1. La politica è sempre entrata nelle scuole, più o meno bene, o più o meno male. E' vero, è servita più ad agitare problemi che a risolverli, ma la cosa più grave non è questa. La cosa più grave è stata ed è la irresponsabilità dei vari governi che, anziché affrontare e risolvere i problemi, li hanno fatti incancrenire giocando allo scarica barile.

    RispondiElimina