BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

giovedì 28 maggio 2015

Cresce......... la diseguaglianza in Italia

In Italia l'unica cosa in crescita sotto tutti i punti di vista sono le disuguaglianze. Lo dice nuovo rapporto Ocse calcolando che l’1% più benestante della popolazione della Penisola detiene il 14,3% della ricchezza nazionale netta, praticamente il triplo rispetto al 40% più povero, che detiene solo il 4,9 per cento degli attivi totali.


Tragico il declino della classe media, sempre più compressa verso il basso. Dal 2007, non a caso, il reddito disponibile è crollato del 4% per il 10% più povero della popolazione, e solo dell’1% per il 10% più ricco. Non è una differenza da poco, dato che il 4% di un reddito complessivo bassissimo pesa molto di più dell’1% di un reddito elevatissimo.

 L’Ocse rileva infatti che il tasso di povertà tra i lavoratori non standard (ovvero autonomi, precari e part-time) è del 26,6% mentre per i lavoratori standard scende al 5,4%, e raggiunge il 38,6% tra i disoccupati.

E' ora di dire BASTA ai tagli allo Stato sociale alle politiche ultra-liberiste azzerando gli investimenti a favore dell’occupazione; Al tal proposito FREE-ITALIA, che da tempo studia delle soluzioni credibili, ha redatto una serie di proposte con l'intento di far ripartire l'economia e il benessere pubblico.

0 commenti:

Posta un commento