BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 1 aprile 2015

E l'Italia che va.....dove? A RAMENGO!!! MA I PRIVILEGIATI NON SI TOCCANO!!!!

Ci sono "pensioni molto alte che non sono giustificate dai contributi che hanno versato durante l'intero arco della vita lavorativa", c'è un "problema di equità che andrebbe affrontato", dice il presidente dell'Inps, Tito Boeri, che propone: "Si può chiedere a queste persone di poter dare qualcosa per contrastare la povertà soprattutto nella fascia 55/65 anni. Vogliamo per queste generazioni trovare un modo per contrastare la povertà e dare la possibilità di andare in pensione prima in modo sostenibile, quindi avendo una pensione più bassa". Nel pomeriggio una visita di quasi due ore a Palazzo Chigi, poi Boeri ha registrato una intervista per Ballarò spiegando che "entro giugno" farà delle "proposte articolate" al Governo.
"La filosofia di fondo è quella dell'equità, noi faremo queste proposte per equità non per fare cassa", sottolinea, indicando poi che uno "dei problemi più seri" è quello "della generazione tra i 55 e i 65 anni che si sono trovati con queste riforme in po' spiazzati". Esclude invece interventi sulle pensioni Yoram Gutgeld, consigliere del governo Renzi impegnato sul fronte della spending review: "Abbiamo affrontato questo discorso già l'anno scorso e la decisione politica è stata di non toccarle.
Fonte Ansa.it
Che posso commentare???  L'unica cosa che mi viene in mente è IL GIOCO DELL'IMPICCATO
Riccarda Balla

0 commenti:

Posta un commento