BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

mercoledì 18 febbraio 2015

Troppe cazzate? il blog di Beppe Grillo crolla in popolarità

Sono finiti i tempi d'oro per il blog di Beppe Grillo, angolo di marcio sfogo del comico, prima, diventato poi, luogo di propaganda spiccia sul mondo del Movimento Cinque Stelle.

Secondo alcune importanti società internazionali che analizzano il traffico di utenti su internet il blog del leader Cinque Stelle ha visto erodere la sua base di utenti proprio nel momento del boom elettorale del M5S in Italia. 
Se nel giugno 2006 'beppegrillo.it' finiva nella top ten mondiale, in una classifica guidata da Cnn, Bbc e Usa Today; primo in Italia e terzo assoluto.
Nel 2009 la rivista americana Forbes lo aveva definito settima web star del mondo, basandosi sulle analisi di traffico di Google e della società Alexa.
Oggi però sembra non essere più così; la stessa Alexa, gruppo Amazon, tra le principali aziende mondiali che si occupano di statistiche internet, partner di Google nel determinare il ranking di un sito, ossia la popolarità, rivela attraverso i numeri che Beppe Grillo non è più così amato. Tanto da piazzarlo adesso al 171esimo posto in Italia e addirittura al 7.495esimo posto al mondo, a distanza siderale dalle vette toccate solo qualche anno fa. 
Non è solo Alexa a certificare il calo di popolarità: il sito, infatti, viene dato in caduta libera anche da Traffic Estimate che certifica un calo particolarmente accentuato negli ultimi 8 mesi: dai 5 milioni di visite a giugno ai 2,2 di oggi. Mentre Calcustat.com, altra azienda leader del settore, gli assegna un ranking di fascia C e meno di 12mila visitatori al giorno.

troppe cazzate? ecco il motivo

0 commenti:

Posta un commento