BENVENUTI SU ITALIA-LIBERA

sabato 17 gennaio 2015

Squirting: la guida di FREE-ITALIA

FREE-ITALIA è un blog che ha come scopo la diffusione della cultura e del'educazione in senso molto ampio coinvolgendo tutto il  sapere del uomo per l'uomo e il suo benessere intellettuale e fisico. ci prendiamo quindi il  diritto di dare una serie di linee guida per lo squirting.


Chiariamo prima alcuni punti:

1) Lo Squirting (o Gushing se di moderata intensità) è il cosiddetto "schizzo" che la donna ha durante il rapporto sessuale o la stimolazione manuale della vagina; non è un'orgasmo vero e proprio e la contrazione della vescica attraverso la stimolazione permette all'urina di uscire in maniera più o meno intenta.

2) Quello che esce fuori è esclusivamente urina, che non viene fuori dalla vagina, ma dal meato uretrale esterno, situato sotto al clitoride, nel perineo anteriore, e sopra la vagina, tra le piccole labbra.

Ora, la domanda è: come fare squirtare una donna?

Partiamo dal presupposto che non è facile, ci vuole pazienza, amore e dedizione, molti cercano di farlo in situazioni di stress o di comfort non pieno, e questo è male, perchè una donna non rilassata non riuscirà mai a "squirtare", anche se state lì ore a stimolarla.


Ora, per la soddisfazione degli uomini, e anche delle donne (soprattutto), ecco ... farsi, e un paio di precauzioni.

1) Accertatevi che la donna sia eccitata e BEN lubrificata, se la vostra donna soffre di secchezza vaginale evitate nel modo più assoluto questa pratica, che potrebbe danneggiare la tonaca vaginale in maniera anche grave o portarle infezioni; ricordate che in questi casi i lubrificanti (non quelli della Durex, comprateli in farmacia, vi prego) possono aiutarvi

2) Accertatevi di non avere unghie, graffi, ferite sulla mano, sia per igiene, sia perchè è una pratica abbastanza vigorosa che potrebbe essere anche "pericolosa" se non praticata correttamente da esperti.


Allora, per prima cosa: facciamo distendere la donna, a gambe larghe, come per fare un cunnilingus (che potete anche fare prima per eccitarla e lubrificare meglio). Dopodichè; cosa molto importante, andiamo ad infilare 2 dita, possibilmente medio e anulare, che sono le più soffici e lunghe allinterno della vagina, con il palmo verso l'alto.

Adesso, facendo molta attenzione, e con estrema sensibilità da parte vostra, cominciamo a muovere le dita come per fare il gesto "vieni qui" sulla parete anteriore della vagina. Per chiarirvi questa cosa, inserite le dita con i polpastrelli verso l'alto, mentre indice, mignolo e pollice fanno "le corna". Sentite l'osso al di sotto della vagina, dove avete i polpastrelli? Quella è la sinfisi pubica, andate un pò più in profondità (2-3 cm) e fate quel gesto del "vieni qui".

A questo punto dovreste individuare un punto liscio, sporgente, come una specie di "bottoncino", in rilievo. Sempre con delicatezza continuate ad accarezzarlo, vedrete che incontrerete sempre maggiore resistenza e la vagina si stringerà intorno alle vostre dita.

ATTENZIONE: la donna a questo punto può provare dolore; sta a voi capire se le state facendo male con le unghie o le dita o se sono normali contrazioni (crampetti) della muscolatura vaginale. Nel primo caso INTERROMPETE immediatamente nel secondo, se la donna se la sente, continuate.

A questo punto il bottoncino sarà diventato una specie di cordone, continuate, con maggiore forza, a premerci sopra, sempre senza farle del male, se sono le prime volte potrebbero volerci 15-20 minuti (e vi assicuro che muovere il braccio in maniera ritmica per un quarto d'ora non risulta facile manco a uno che fa 50 serie in palestra), e la donna dovrebbe "squirtare" o "gushare" a seconda dei casi.

Se dovesse avere difficoltà, DOVETE assicurarvi che sia rilassata; e cioè dovete metterla in condizione di potersi fare "pipì addosso" senza che si senta in imbarazzo, in quanto questa pratica sostanzialmente è come fare pipì, anche se all'atto da una sensazione molto diversa.

Se ancora, trovate difficoltà, usate l'altra mano, per premere sul suo basso addome, avete presente dove è il pube? Andate un pò più in alto, tra ombelico e pube e CON IL PALMO fate pressione, vedrete che lei non riuscirà a trattenersi e squirterà liberamente.



Spero di essere stato chiaro.
Fatemi Sapere se funziona.

0 commenti:

Posta un commento